Auto / Eventi / News / Personaggi
05 settembre 2014 | di Redazione Ruoteclassiche

Derek Bell e la “D Type”, pace fatta!

Tutto pronto per l'ormai imminente Goodwood Revival, in programma sul celebre circuito inglese nel weekend del 12-14 settembre. E già la pista si anima per alcune sessioni di prova, come quella che ha riguardato proprio ieri l'ex pilota britannico Derek Bell, insignito dell'MBE (Member of the Order of the British Empire, una tra le onorificenze più importanti del Regno Unito) e una splendida Jaguar "D Type" ex Scuderia Ecosse, modello che proprio quest'anno festeggia i suoi sessant'anni.

Il cinque volte vincitore a Le Mans ed ex pilota Ferrari di Formula 1, che proprio a Goodwood colse il suo primo trionfo nel 1966 a bordo di una Formula 3, era salito su una "D Type" solo otto anni fa (era la macchina di Nigel Webb) ricavandone una brutta impressione per la sua tendenza ad andare in sottosterzo. A Goodwood invece, nei pochi giri compiuti sulla vettura messagli a disposizione dagli organizzatori della kermesse, ha avuto modo di ricredersi.

"È una macchina meravigliosa - ha dichiarato. - Ho guidato recentemente vetture storiche di ogni tipo, ed è davvero bello salire a bordo di una che fa esattamente quello che vuoi che faccia. Qui non ho potuto toccare le velocità raggiunte a Le Mans, pur arrivando a 225 km/h e 5700 giri/min, ma la vettura mi è sembrata che tenesse benissimo la strada, nonostante non avesse la pinna che fu montata all'epoca sulle 'D Type' in gara alla 24 Ore perché fossero stabili lungo il rettilineo di Mulsanne".

Condividi
COMMENTI