DOMINIO ITALIANO - Ruoteclassiche
News / Regolarità
27 October 2004 | di Redazione Ruoteclassiche

DOMINIO ITALIANO

Sono 79 i piloti che si presentano al via della gara in salita umbra, valida per il Campionato europeo e quello italiano. A farla da padrone sono comunque gli italiani, con il solito Uberto Bonucci, Osella "PA3", che vince la sfida con la vettura gemella di Giuliano Peroni. Al termine delle due manche di 4,150 km, il distacco è di soli 3"04, mentre tutti gli altri fermano i cronometri con un ritardo di quasi un minuto.

Grande soddisfazione per Bonucci che bissa il successo della passata edizione, stabilendo il record della manifestazione. Dietro ai primi due grande prestazione del pilota della Repubblica Ceca Joseph Michl, con la Skoda "130 RS", che ha ripetuto l'ottima prestazione del Trofeo Valcamonica.

Fra i più sfortunati Nicolò Tardia, arrivato da Trapani, autore di ottime prove con la MBW "2002 Tii". Al primo tornante della prima salita ha sbattuto contro il guardrail ritirandosi. Nel primo Raggruppamento successo di Italo Pain, Lotus "Elan", nettamente davanti a Riccardo Rosati, Dord "Cortina Lotus" e Salvatore Spinelli, Alfa Romeo "GTA". Bonucci fa suo il secondo, mentre nel terzo vince Giancarlo Piccardi, Fiat "128", per 5" davanti a Giorgio Vazzola, Ferrari "308 GTB" e Giancarlo Innocenti, Peugeot "104 S".

Condividi

Bacheca

COMMENTI