In edicola
14 July 2020 | di Redazione Ruoteclassiche

È in edicola il numero 14 di Youngtimer, ecco le protagoniste!

È il nostro numero estivo. Quindi è tempo di spider. Ovvio. Lago di Garda, un giorno assolato di giugno. Con quattro scoperte: Alfa Romeo Spider 2.0 16V TS (serie 916), Audi TT 1.8 20V Roadster, BMW Z3 1.9 8V e Mazda MX-5 (Serie NB). E via con il sole sulla pelle, il vento tra i capelli, la voglia di andare. Forte.

Di ciascuna raccontiamo le emozioni al volante, le caratteristiche tecniche, i difetti, la nostalgia delle guidate di qualche anno fa. Sì, davvero un bel Match. Belle, divertenti, interessanti come sempre le storie di queste quattro auto e dei loro attuali proprietari. E la possibilità che il sogno di una spider diventi realtà: le quotazioni di queste vetture partono da 5.000 euro (solo la Z3 parte da 9.500).

Questione di budget. Poi c’è la Seat Ibiza 1.5 SXi, per la sezione Budget. Nell’intertempo tra la separazione dalla Fiat e l’acquisizione Volkswagen nasce l’Ibiza. Un’auto popolare e globale insieme che unisce anima latina e rigore teutonico (il motore venne progettato in collaborazione con la Porsche). E così sportiva, con la sua livrea nera, le righe rosse, il millecinque e i 101 cavalli. Ce ne sono poche in giro, ma resta ancora oggi originale, decisa e appagante. Non sarà estrema, ma ha un bel caratterino e il suo valore (5.000 euro) è destinato a salire. L’altro Budget è la Toyota MR2 II Serie: divertente e grintosa, ma occhio non è un’auto alla portata di tutti, quando la si porta al limite. E vorrete farlo… Quando arrivò in Italia, la Serie II era cara come il fuoco. Ma piaceva a tanti. Oggi ha quotazioni abbordabili, sui 7.000 euro, destinati però a schizzare in su nei prossimi anni. Non fatevela scappare.

Sportive? Si grazie!
La Supercar che vi proponiamo in questo numero è la Mercedes 190 2.5-16 Evolution II, una dark lady a tutti gli effetti. Una sportiva fuori dagli schemi che costava come un appartamento ed era agli antipodi dalla classica berlina di famiglia. Appariscente, indecente, veloce e dal futuro collezionistico certo. Vi basta? Abbiamo un mito nella sezione Car Configurator: è in scena la Porsche 996 Carrera, la prima 911 davvero rinnovata. Comoda, veloce, ideale anche da utilizzo quotidiano. Hanno imparato ad apprezzarla persino i porschisti talebani. E, se vi capita, non fatevela scappare, è in fase di rivalutazione, a patto che sia perfetta. Oggi vale 22 mila euro, ma il suo valore è destinato a salire nei prossimi anni.

Panda collection.
Sul fronte più divertente, nella sezione Collectors, la raccolta incredibile di 21 (con la ventiduesima fresca fresca) Panda speciali. Il collezionista si chiama Nicola Francioni, 33 anni, di Bibbiena: tra i suoi gioielli, che sognava fin da bambino, l’esemplare unico della Panda Palber, la 4x4 Safariways Caboto, che usa come auto per tutti i giorni, la 4x4 Ambulanza Boneschi, la Top Ten profilata d’oro, l’Elettra del 1990… E tante altre.

Retrocustom che passione!
E poi c’è una proposta per gente davvero strana per il nostro Crazy: l’inglese Frontline Developments, ripropone le MG B. Riproporre è un eufemismo: ad Abingdon, dov’era la fabbrica originale MG dagli anni 20, ribaltano le macchine originali, moltiplicano i cavalli, rivedono il motore (ora giapponese), fanno schizzare le prestazioni, modificano tutto il modificabile e vendono ogni esemplare (venti all’anno, più o meno) a prezzi da Porsche 911. E come al solito non mancano le nostre rubriche e le lettere degli esperti che rispondono alle curiosità dei lettori. Buona estate a tutti!

Condividi
COMMENTI