youngtimer

In edicola
13 luglio 2018

Youngtimer, il secondo numero è in edicola!

Dopo il successo riscosso dal primo numero, arriva in edicola il secondo fascicolo di "Youngtimer", nuovo bimestrale della nostra casa editrice dedicato - come recita lo strillo di copertina - a "Le imperdibili dagli anni 80 a oggi". Cover di gruppo. Star di copertina, ancora una volta così com’era stato a maggio, un gruppo di classicissime: le prime quattro versioni della Golf GTI, da una prima serie del 1980 (con motore 1600) alla IV, equipaggiata con l’1.8 litri turbo. Nel contenitore “Budget”, spazio alla Fiat Barchetta con la quale la Fiat cercò di erodere spazio a una concorrente diretta come la Mazda MX5, affidando le linee originali di questa spider Made in Torino alla matita del designer greco Andreas Zapatinas. Volevamo una “nota di colore” e, tramite Instagram, abbiamo chiesto a chi ci segue di proporci una vettura arancio, gialla o rossa: tra i tantissimi che ci hanno risposto, abbiamo scelto quella gialla di un ingegnere della F.1 Ferrari a Maranello....
Redazione Ruoteclassiche
Diritto all'oblio
13 giugno 2018

Alfa Romeo 90: meccanica classica e stile moderno

Nel 1982 l’Alfetta, per quanto ancora stimata dagli appassionati, appare ormai datata sia nell’estetica e negli allestimenti. L’Alfa Romeo decide quindi di svilupparne un’erede. Viene varato il progetto K2, che due anni dopo darà origine all’Alfa 90. Presentato al pubblico nell’ottobre 1984, questo nuovo modello del segmento E ha come compito principale quello di dare alla Casa di Arese una nuova immagine di costruttore di berline di un certo prestigio, con prestazioni elevate ottenute nella massima sicurezza. In tal modo, essa potrà ampliare la sua clientela e potrebbe anche contrapporsi validamente alla concorrenza straniera, che in quel segmento vede come leader soprattutto BMW. Si vuole quantomeno arginare la penetrazione del costruttore bavarese nel mercato italiano. Un'Alfetta aggiornata. L’urgenza del momento impone di semplificarne al massimo lo sviluppo, tanto più che l’impostazione meccanica transaxle dell’Alfetta appare ancora valida e attuale. Perciò, sviluppata in soli 30 mesi, l’Alfa 90 eredita dall’Alfetta il pianale in toto, con le stesse misure di passo e...
Maurizio Schifano
Auto
22 maggio 2018

La Delta che non ti aspetti

Ecco la storia particolare di una Delta HF Turbo diversa da tutte le altre: una storia unica firmata Zagato. Prendi una Delta HF Turbo a due ruote motrici. All'epoca (correva la metà degli Anni 80 da bere) era in qualche modo una scelta alternativa e raffinata rispetto alle GTI fighette, vedi Volkswagen Golf  GTI o Peugeot 205 o le svergognate come Kadett GSI e Ritmo Abarth. Di lei esiste anche una versione che, anche se non è una Integrale, potrebbe strappare una quotazione interessante e fuori dai parametri il prossimo 23 maggio all’asta Bolaffi. Si tratta di un esemplare di colore bianco ma con particolari leggermente diversi da tutte le altre e che la rendono unica: la targhetta Zagato e il primo intestatario, Andrea Zagato.  Un esemplare normale che venne regalato dalla Famiglia al giovane Andrea nel 1985, che la personalizzò in molti punti. Nulla di trascendentale, ma abbastanza per renderla diversa da tutte. L’auto ha avuto tre soli proprietari...
Luca Pezzoni
In edicola
15 maggio 2018

"Youngtimer", il primo numero in edicola

Debutta in edicola Youngtimer, la nuova rivista dell'Editoriale Domus, ultima nata del nostro bouquet motoristico che, oltre alla testata ammiraglia Quattroruote, comprende i mensili Ruoteclassiche e Top Gear. La periodicità sarà bimestrale, con altre tre uscite nel corso dell’anno: oltre a quella odierna, a luglio, settembre e novembre, sempre a metà mese. Obiettivo dichiarato, intercettare il pubblico più giovane, che tende a riconoscersi nella passione per le auto con un’anzianità tra i venti e i trent’anni; quelle con cui magari è stato accompagnato a scuola da mamma o papà. Parco vetture, che secondo gli ultimi dati disponibili, appare in grande crescita; nel 2016 i veicoli “Over 20” nel nostro Paese erano oltre 5 milioni, 240.000 in più dell’anno precedente. Un bacino enorme, che pur avendo raduni e manifestazioni specifiche, finora - almeno in Italia - non disponeva di una rivista dedicata. Youngtimer si pone proprio l’obiettivo di colmare questa lacuna fornendo una casa comune agli appassionati di vetture dagli anni 80...
Redazione Ruoteclassiche
Auto
15 maggio 2018

Le 10 auto italiane da tenere (o mettere) in garage

Dalla Brera alla Thesis passando per la 4C. Ecco una selezione di auto tricolori, dalle youngtimer a quelle ancora a listino, che potrebbero tra vent’anni far gola a tanti. Unica regola del gioco, escludere supercar, auto troppo costose e marchi troppo nobili Basta scorrere i pareri online sui social, piuttosto che buttare l’occhio a fondi di investimento o discussioni di appassionati: indovinare o almeno discutere di quali siano le auto contemporanee o ancora appartenenti alla categoria “usato” che potranno far gola in futuro rimane un grande argomento di discussione. Abbiamo deciso in redazione di iniziare un viaggio per nazione, si parte con l’Italia poi sarà il turno di Germania, Giappone, Francia e così via, alla ricerca se non di certezze almeno di una selezione. Con un caveat, che si tratti di Italia piuttosto che di Germania eliminare dai giochi le supercar conclamate, auto in edizione limitatissima o one off e tutte quelle che per altri motivi è scontato che siano...
Luca Pezzoni
Eventi
07 maggio 2018

Verona Legend Cars, il pieno di Youngtimer

Si è conclusa ieri la quarta edizione di Verona Legend Cars. I dati ufficiali sull’affluenza non sono ancora stati diffusi, ma la sensazione è che il trend di crescita della manifestazione riscontrato lo scorso anno si sia lievemente arrestato. Forse perché, tra nuvole minacciose e timide schiarite, c’è chi ha preferito lo stesso una gita fuori porta a una passeggiata tra le attrazioni di Verona Fiere. Che comunque, a onor del vero, non erano affatto poche. Su tutte la presentazione della nuova rivista della nostra casa editrice, Youngtimer, periodico bimestrale nato da una costola di Ruoteclassiche e in edicola dal prossimo 15 maggio che, spiega il direttore David Giudici, “farà di tutto per intercettare con una veste fresca e dinamica il pubblico di appassionati delle auto costruite dagli anni 80 al 2000”. Sul palco dell’Aci storico, oltre alla conferenza di presentazione del nuovo giornale, si è poi tenuta la premiazione del primo “Raduno Youngtimer” organizzato da Ruoteclassiche. Un’iniziativa che ha...
Alberto Amedeo Isidoro
Auto
26 aprile 2018

Alfa Romeo 155 GTA, eccola di nuovo in strada [video]

Una storia gelosamente custodita, un segreto ben nascosto... Ma l'Alfa Romeo 155 GTA Stradale esiste eccome, tanto che l'abbiamo messa come star di copertina su Ruoteclassiche di maggio. Ovviamente è una "one-off", un prezioso esemplare unico, una sorta di belva "Straordinaria e strana" come la definì con orgoglio il suo papà, l'ingegner Sergio Limone.  Ruoteclassiche è riuscita a guidarla per prima, dopo l’invito da parte del suo nuovo ed entusiasta proprietario. La vettura ha fatto vita di clausura per anni: prima nelle officine dell'Abarth, poi nel deposito di Tony Fassina, poi ancora nel capannone impolverato di un collezionista. L'ultima "segnalazione" nel garage di Rino Anello, il suo recente nuovo possessore, che ci ha contattati per riportarla in strada. L'esemplare nasce in forma di prototipo tra il 1992 e il 1993, l'idea - dopo una serie di collaudi - è avviarla alla produzione di serie. Ma dal Gruppo Fiat valutano che la sua costruzione sarebbe troppo onerosa e passano la...
Redazione Ruoteclassiche
Auto
23 aprile 2018

Volvo 245 Turbo, “Provate a batterla”

Sì, “Provate a batterla”. L’affermazione è provocatoria. Con questa vettura la Casa svedese lancia il guanto di sfida in un segmento a lei congeniale: quello delle station wagon con finiture, allestimenti e prestazioni di livello. “Try to beat it!”. Questo slogan, che suona come una vera e propria sfida, campeggia su tutte le pagine del catalogo della Volvo 245 Turbo, lanciata nell’autunno del 1981. La Casa svedese forse si fa prendere un po’ la mano anche quando definisce il modello “L’auto assoluta”: osservando oggi le linee rassicuranti, quasi paciose della 245 è difficile immaginarla come una “bruciasemafori” e non abbozzare un bonario sorriso. Eppure al tempo è la prima station wagon prodotta in serie equipaggiata con un motore a benzina sovralimentato. Il quattro cilindri di 1986 cm³ con albero a camme in testa (sigla B19 ET) eroga 145 CV DIN a 5500 giri/minuto (per altri mercati è previsto il 2127 cm³ da 155 CV, denominato B21 ET); non sono molti, specie...
Fabrizio Greggio
Auto
09 aprile 2018

Volkswagen Corrado. È arrivato il suo momento?

Nata mica per caso, la Volkswagen Corrado. Sul finire degli anni 80, in quel di Wolfsburg due dati su tutti fanno drizzare le orecchie ai vertici dell'azienda. Il primo: la Scirocco di seconda generazione, che ha perso gran parte del fascino della prima serie firmata Giugiaro, è sul mercato dal 1981 e, ormai, piace e non piace. Il secondo, di certo più allarmante, è che il segmento delle piccole coupé è ormai battuto in lungo e in largo dai costruttori giapponesi, sempre più competitivi, sempre più agguerriti. È per contrastare l'avvento di modelli come la Toyota Corolla GT-S e la Honda CRX, derivate rispettivamente dalle popolarissime berline compatte Corolla e Civic, che la Volkswagen mette in cantiere il progetto di una nuova sportiva basata sul pianale della Golf. Nasce così la Corrado, nome che deriva dal verbo spagnolo correr ed esprime appunto la vocazione allo scatto e alla velocità. La chiacchiera da bar secondo cui è una "1800 che fila come una 2500", in un amen troverà...
Alberto Amedeo Isidoro
Auto
20 marzo 2018

Perché la Mustang S197 vale più di quello che costa

Nel 2005 la più iconica fra le sportive “Stars and Stripes” si rinnova completamente, vivendo una seconda giovinezza. Le linee fortemente ispirate ai model year 1966-67-68 tornano a far battere il cuore a milioni di fan. “Nel disegnare la nuova Ford Mustang, sei responsabile di quarant’anni di storia automobilistica. Se non lo fai bene, devi rispondere a otto milioni di appassionati di questo modello”. Con queste poche parole J Mays, dal 1997 al 2013 direttore del centro stile del gruppo Ford, riassume l’impegno nello sviluppo della quinta generazione della Mustang, evidenziando al contempo l’importanza per il marchio di questa autentica icona del motorismo americano. La nuova “Stang” (identificata dal codice S197) debutta nel 2004, in occasione dei quarant’anni del modello, svelato nell’aprile del 1964; per gli estimatori è una boccata d’aria fresca, l’auspicato ritorno ai fasti di un tempo ormai troppo lontano. Nel corso dei decenni infatti la sportiva di Dearborn ha perso smalto, appeal, diventando piuttosto anonima. La chiave del...
Fabrizio Greggio
Carica altri articoli