News
24 July 2020 | di Redazione Ruoteclassiche

FCA Heritage: le quattro ruote tra arte e storia

L’automobile ha rivoluzionato gli equilibri sociali e culturali non solo in termini di mobilità, ma anche di pensiero, costume e nuove infinite possibilità.

In oltre un secolo i marchi del Gruppo FCA hanno realizzato modelli divenuti parte di un patrimonio culturale mondiale. La seconda puntata della seconda stagione di FCA What’s Behind racconta proprio la preziosa eredità dei modelli storici di FCA, partendo dal dipartimento FCA Heritage, designato alla ricerca e valorizzazione dei Marchi italiani del Gruppo.

Officina polifunzionale. FCA Heritage ha sede in un luogo particolare: l’Heritage Hub di Torino creato nell’ex Officina 81 di Mirafiori, dove venivano realizzati ingranaggi e alberi di trasmissione. L’ambiente ha mantenuto la sua identità industriale nello stile architettonico, opportunamente ripristinato rispettando colori e finiture dell’epoca, come è giusto che sia per un luogo delegato alla preservazione di un patrimonio storico. Ma venuta meno la destinazione produttiva Heritage Hub diventa uno spazio polifunzionale moderno e stimolante, dove raccontare la storia dei marchi italiani di FCA. Con le attività di divulgazione storica che si stanno progressivamente integrando con quelle dei marchi americani del Gruppo.

Intanto a Detroit… Negli Stati Uniti FCA dispone di un altro spazio dall'importante passato industriale, oggi destinato alla valorizzazione del patrimonio storico: lo stabilimento di Conner Avenue a Detroit, dove venivano prodotte le sportive Viper. Il "Coner Center" ospita una vasta collezione, 400 veicoli perfettamente restaurati visionabili in un ambiente creato anche per ospitare meeting ed eventi. Un percorso affascinante che racconta l'evoluzione dei modelliJeep, Chrysler, Dodge e Ram, e che include anche affascinanti concept e show car. A questi si aggiungono anche modelli di marchi scomparsi come De Soto, Plymouth, Pontiac. Non mancano infine le lussuose Imperial, alcune delle quali assemblate proprio a Torino dalla Carrozzeria Ghia. Tornando in Italia non si possono non citare le Officine Classiche, il Centro Storico Fiat e il Museo Alfa Romeo: luoghi dove è possibile toccare con mano alcune delle pagine più affascinanti della storia dell’auto.

Non solo storia. Oltre alle attività divulgative e museali, FCA Heritage offre una piattaforma completa di servizi per collezionisti di auto storiche: certificazioni, manutenzione e restauro, pezzi di ricambio introvabili ri-prodotti in collaborazione con Mopar®. Il servizio più innovativo è “Reloaded by Creators” che prevede la ricerca di auto classiche in tutto il mondo che vengono restaurate, certificate dalle Officine Classiche e vendute sul mercato. Un approccio analogo a quello dei Musei d’Arte, che in questo modo finanziano l’acquisizione e la valorizzazione di altri capolavori: del resto per gli appassionati il parallelo tra automobili e arte viene spontaneo. Buona visione!

Condividi
COMMENTI