Eventi
16 September 2019 | di Andrea Zaliani

Ferrari Touring Superleggera, che sfilata a Milano!

Un corteo di 13 Ferrari d’epoca, accompagnate da una 488 Spider e un’Alfa Romeo Disco Volante, ha incantato numerosi appassionati nel centro storico di Milano

Un tour pensato per celebrare lo storico sodalizio tra Ferrari e la Carrozzeria Touring Superleggera ha portato nel cuore di Milano una ‘carovana’ particolarmente esclusiva: 13 Ferrari d’epoca, realizzate tra il 1949 e il 1952, dal pedigree di prim’ordine. L'evento, organizzato da 2FAST4YOU, ha messo in mostra esemplari di grande pregio come le 212 Export Berlinetta, 212 Export Barchetta, 212 Inter Berlinetta, 340 America Berlinetta e 166 Touring Inter Coupe. Non meno importanti, la 166MM Touring LM Berlinetta e la 166MM Touring Barchetta. Quest’ultimo modello merita una menzione particolare, in quanto esattamente settant’anni fa mise a segno un’impresa agonistica degna di nota, vincendo sia la 1000 Miglia che la 24 Ore di Le Mans.

Da Milano al Mauto di Torino. Le stupende vetture del Cavallino Rampante, affiancate da un’Alfa Romeo Disco Volante e una moderna Ferrari 488 Spider, hanno sfoderato tutto il loro charme, offrendo agli spettatori la possibilità d’immergersi in una particolare atmosfera, generata da modelli entrati di diritto nella storia dell’automobilismo. Il Cmae (Club Milanese Automotoveicoli d'Epoca) ha accolto calorosamente il piccolo corteo che, dopo l'esposizione, ha abbandonato il capoluogo lombardo per dirigersi verso Torino, passando per le rive del Lago Maggiore. Alcune delle protagoniste a quattro ruote del tour potranno ora essere ammirate al Mauto, dove rimarranno esposte fino a martedì primo ottobre.

Una carrozzeria storica. La Touring Superleggera vanta una tradizione quasi secolare: dal 1926 il carrozziere milanese realizza esemplari unici, caratterizzati dalla grande eleganza e raffinatezza stilistica. Tra le numerose invenzioni va ricordato il brevetto di costruzione di carrozzerie che prevede pannelli d’alluminio battuti a mano, applicati a una struttura rigida e leggera in sottili tubi d’acciaio. Proprio questo brevetto ha permesso di realizzare sia pezzi unici che vetture prodotte in numeri più importanti, come l’Alfa Romeo 1900 Sprint, la Lancia Flaminia Coupé, le Lamborghini 350 e 400 GT e le Maserati 3500 e 5000 GT. Un percorso, quello della Touring Superleggera, cresciuto ulteriormente d’importanza grazie a una serie di progetti dedicati alle più importanti Ferrari di serie della prima ora. Il resto, è storia recente.

Condividi
COMMENTI