Gran Premio Nuvolari: al via a settembre la 31° edizione - Ruoteclassiche
Regolarità
02 March 2021 | di Giancarlo Gnepo Kla

Gran Premio Nuvolari: al via a settembre la 31° edizione

Sono passati 30 anni dalla prima edizione del Gran Premio Nuvolari, la gara di regolarità organizzata da Mantova Corse per celebrare la leggenda del “Mantovano volante”. Un evento di grande charme che attira i regolaristi da tutto il mondo e che si ripete anche quest’anno, dal 16 al 19 settembre.

Alla 31^a edizione 2021 del Gran Premio Nuvolari sono attesi ben 300 equipaggi (provenienti da tutti e cinque i continenti), che si sfideranno lungo un percorso ricco di scorci mozzafiato. L'appuntamento mantovano si conferma un’esperienza indimenticabile, in cui la passione e la sana competizione si fondono con i piaceri del turismo più esclusivo. Al cadere delle prime foglie d'autunno, le vetture affronteranno un percorso in tre tappe: 1.000 km tutti da guidare, tra le bellezze del Centro-Nord, attraversando Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Umbria e Toscana, toccando alcune delle località più suggestive del nostro Paese.

Il programma. Venerdì 17 settembre, il ritrovo in Piazza Sordello a Mantova. Dopo il defilé, gli equipaggi partiranno alla volta dell’Emilia, diretti all’Autodromo di Modena. Dopo il “riscaldamento” lungo le strade emiliane, ci sarà la pausa pranzo, seguita dalle prime prove cronometrate. Le vetture proseguiranno la loro marcia sugli Appennini per raggiungere il Mugello Circuit, il celeberrimo autodromo toscano di Formula 1. Il viaggio continua attraverso le colline romagnole e l’Adriatico e a Cesenatico, i regolaristi si concederanno un po' di relax durante la serata al Grand Hotel Leonardo da Vinci, prima del pernottamento a Rimini.

Seconda tappa. Sabato 18 settembre sarà la giornata più intensa. Per l’edizione 2021 del Gran Premio Nuvolari 2021 è prevista un’importante novità nel percorso. Da Rimini, le vetture partiranno in direzione Urbino e valicheranno il passo di Bocca Serriola, toccando Città di Castello e Magione, sede dell’Autodromo dell’Umbria. Da qui, la corsa prosegue verso il Lago Trasimeno, con il break al Golf Club Lamborghini di Panicale (PG). I controlli a timbro sono previsti in tre località: Castiglione del Lago, Cortona e Arezzo (in Piazza Grande). Nel pomeriggio, i regolaristi transiteranno lungo le strade del Viamaggio, avvicinandosi nuovamente all’Adriatico, dove affronteranno le prove di media a Sant’Agata Feltria e quelle cronometrate nella Repubblica di San Marino, che accoglierà la manifestazione con il controllo a timbro finale in Piazza della Libertà, abbarbicata sulla vetta del Monte Titano. In serata, rientro a Rimini con la passerella in Piazza Tre Martiri.
Dopo un'impegnativa giornata al volante, gli equipaggi potranno finalmente godersi la “Gala Dinner”, la serata di gala dedicata a Tazio Nuvolari, nell’elegante Grande Hotel di Rimini: rinomata location dalle suggestioni felliniane.

Indietro tutta! Domenica 19 settembre le vetture faranno ritorno a Mantova e lungo la via del rientro, dovranno affrontare le ultime fatiche che sanciranno il vincitore dell’edizione 2021. Dopo la partenza da Rimini, in una sfida all’ultimo centesimo di secondo, gli equipaggi si daranno battaglia nelle impegnative prove cronometrate di Meldola. Poi, piloti e navigatori proseguiranno in direzione Faenza, dove faranno visita alla Scuderia di Formula 1 Alpha Tauri. Dopo, la marcia riprenderà alla volta di Piazza Ariostea a Ferrara prima di imboccare la strada che li ricondurrà a Mantova.
Ultimi controlli a timbro nelle località di Bondeno, Poggio Rusco, San Giacomo, Bondanello e poi il break per il pranzo nella maestosa abbazia di San Benedetto Po. Dopo 1.000 km, finalmente l’arrivo a Mantova, tra le mura ormai “familiari” di Piazza Sordello.

Termini di iscrizione. C’è tempo fino al 31 luglio per iscrivervi al Gran Premio Nuvolari. L’adesione avverrà online, e dal sito internet potete compilare e scaricare i moduli d’iscrizione.
All’evento saranno ammesse le vetture prodotte dal 1919 al 1976 munite di passaporto F.I.V.A. o fiche F.I.A. Heritage, o omologazione A.S.I., o fiche ACI Sport /ACI Storico, o certificato d’iscrizione al registro storico A.A.V.S.. L’intera manifestazione si svolgerà nel rispetto delle norme anticontagio previste dei decreti ministeriali e dai protocolli federali F.I.A, F.I.V.A. e A.C.I. Sport.

Condividi
COMMENTI