Regolarità
12 September 2019 | di Redazione Ruoteclassiche

Gran Premio Nuvolari, rombano i motori

Mantova e il mondo della regolarità per auto storiche sono pronti per la ventinovesima edizione del Gran Premio Nuvolari. Al via anche un nostro equipaggio speciale

Una settimana e si parte. È tutto pronto, a Mantova, nella città di Tazio Nuvolari, per la rievocazione del gran premio che porta il suo nome. La ventinovesima edizione della classicissima di regolarità si svolgerà dal 20 al 22 settembre, con un percorso rinnovato che toccherà alcuni dei luoghi e delle città d’arte più affascinanti d’Italia.

Regolaristi da tutto il mondo. Come di consueto, sarà una vera e propria sfida per i gli equipaggi, oltre trecento quest’anno, in rappresentanza di ben diciassette paesi: Argentina, Australia, Austria, Belgio, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Italia, Lussemburgo, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica di San Marino, Russia, Spagna, Svizzera. Gli equipaggi stranieri rappresentano il 65 per cento del totale, a testimonianza del grande richiamo internazionale della manifestazione.

Una lotta contro il tempo. Per piloti e copiloti, il Gran Premio Nuvolari rappresenta una vera e propria sfida: proprio come alla Mille Miglia, si lotta contro il cronometro al volante di bolidi d’antan di rara bellezza: il meglio della produzione anteguerra di marchi prestigiosi come Alfa Romeo, Maserati, Mercedes-Benz e tanti altri, attraverserà strade e città del nord e del centro Italia a beneficio di un pubblico che si dimostra ogni anno numerosissimo e appassionato.

Il percorso. Ben 1025 chilometri, quasi tutti nuovi, con partenza da Mantova alle ore 11 di venerdì 20 settembre e ritorno domenica 22. La carovana inizierà la lunga maratona dalla centralissima piazza Sordello, per affrontare, nella prima giornata di gara, una tappa di grande impatto scenografico: dal lago di Garda a Bologna. La seconda manche, la più lunga e intensa, si giocherà tutta sui passi appenninici della Futa e della Raticosa. Non mancheranno passerelle da cartolina, come il passaggio in piazza del Campo a Siena, uno degli appuntamenti preferiti dal pubblico. Il rush finale, da Rimini a Mantova, vedrà le storiche impegnate nelle ostiche prove di Meldola e un passaggio a Faenza, dove i concorrenti saranno ospiti della Scuderia Toro Rosso.

L’equipaggio di Ruoteclassiche. Al via ci saremo anche noi. I colori della nostra testata saranno portati in gara da Giovanni Moceri, fresco vincitore della Mille Miglia e primo al Nuvolari dello scorso anno, e Himara Bottini, che alla classica mantovana lo scorso anno, sempre coi colori di Ruoteclassiche, ha alzato al cielo insieme alla navigratice Rosy Boscardin la Coppa delle Dame.

Condividi
COMMENTI