Guida al Mercato, una panoramica sull'anno della ripresa - Ruoteclassiche
Allegati
29 October 2021 | di Redazione Ruoteclassiche

Guida al Mercato 2021: un’istantanea sull’anno della ripresa

Con Ruoteclassiche di novembre troverete l’allegato Guida al Mercato: un volume imperdibile per conoscere i numeri, i trend e le protagoniste del settore auto storiche di questo 2021, indicato da tutti gli esperti come l’anno della ripresa.

Le principali fiere italiane, come Padova e Autoclassica, hanno chiuso con un bilancio positivo dando al grande pubblico un primo segnale sulla crescita del mercato e della platea di collezionisti, anche questa in piena espansione e foriera di importanti cambiamenti.
La kermesse patavina, oltre a registrare l’annata record degli ultimi 10 anni è stata anche l’occasione per presentare in anteprima la quinta edizione della Guida al Mercato di Ruoteclassiche. Scopriamo insieme le tematiche e i protagonisti dell’edizione 2021.

Premiate la passione e la qualità. L’emergenza sanitaria non ha inficiato la passione per il mondo heritage, anzi sembra averlo addirittura rinvigorito promuovendo lo sviluppo delle vendite e delle aste online in un mercato che torna, finalmente, a puntare sulla trasparenza e sulla qualità del prodotto. E, mentre le quotazioni di molte auto crescono rapidamente, gli speculatori restano ai margini. L’interesse dei collezionisti vede le youngtimer e le instant classic in testa alle preferenze, così come tengono banco i grandi classici: ma a patto di avere alle spalle una storia trasparente e documentabile, così come dei restauri effettuati con criterio.

La parola agli esperti. Abbiamo intervistato quattro rappresentanti di alcune tra le case d’aste più prestigiose: insieme a Filippo Bolaffi (Amministratore Delegato di Bolaffi S.p.a.), Gregor Wenner (Car specialisti e consulente di Bonhams), Augustin ‘Gus’ Sebatié-Garat (Responsabile Europeeo di RM Sotheby’s) e Matthieu Lamoure (Direttore del dipartimento auto di Artcurial) vi spiegheremo gli ultimi passaggi chiave nelle dinamiche di vendita, soprattutto in termini di un approccio più etico nella vendita.
Nell’inchiesta “Un anno in numeri”, abbiamo analizzato le cifre e le statistiche raccolte dalla prestigiosa pubblicazione Classic Car Auction 2020-21: la “Bibbia” per il collezionismo motoristico, redatta da esperti di fama mondiale come Adolfo Orsi e Raffaele Gazzi, i quali confermano la salute del mercato dell’auto d’epoca con una radiografia sui risultati delle ultime aste. Eventi che, tra l’altro, tornano ad essere frequentati in presenza, testimoniando un crescente ottimismo da entrambe le parti della compravendita.

Le regine del 2021. Il Tema delle aste ritorna anche nella Top 10 degli incanti, aperta dalla McLaren F1: l’auto è stata battuta per 17.394.815 dollari da Gooding&Co. durante l’asta del 13 agosto a Monterey.
A seguire ci sono le sportive anni 50 e 60. La vendita della Ferrari 250 Spider GT California del 1959, anche lei proveniente dal portfolio Gooding, chiusa a 9.213.770 dollari si guadagna la terza posizione mentre, al terzo posto, c’è l’Aston Martin DB4 GT Zagato del 1962: venduta da Sotheby’s (nell’asta di Monterey) per 8.091.798 dollari. Un ulteriore indice, palese, sulle preferenze dei collezionisti.

Nuove tendenze. Parlando di trend, non potevamo fare a meno di affrontare temi che fanno discutere e dividono la platea di appassionati, come i restomod, i retrofit elettrici e la nuova frontiera dei carburanti ecologici (bio e sintetici).
Nel redigere Guida al Mercato, abbiamo dato la parola anche a una celebrità del web: Davide Cironi. Il giovane abruzzese ha spiegato le sue attività in ambito digitale e non, oltre ad alcune considerazioni sulle sue storiche preferite. Dopo essersi conquistato la fama come youtuber, Cironi è oggi autore televisivo, istruttore di guida e scrittore ma resta innanzitutto un vero appassionato di auto “multitasking” al servizio della comunicazione e della divulgazione digitale della cultura motoristica, rivolta in particolare ai più giovani.

Le quotazioni aggiornate. Invece, con gli esperti del Comitato Prezzi di Ruoteclassiche abbiamo fatto il punto della situazione su listini e quotazioni. Un pool di specialisti composto dalla redazione, il dipartimento Analisi di Mercato, il team Quattroruote Professional insieme a consulenti esterni (preparati su particolari marche e modelli di auto) ha esaminato 8.819 modelli dal 1918 al decennio scorso rilevando una rivalutazione media del 4,25% (il 7% in più rispetto al 2020).
In generale, sono le compatte a far registrare i valori di crescita maggiori: ad esempio l’Austin Mini Clubman GT fa registrare un balzo vertiginoso, +230% del valore, passando da 4.000 a 15.000 e, se un tempo, questo era il modello più snobbato, oggi le sue quotazioni iniziano ad avvicinarsi a quelle della intramontabile Mini Cooper S. Anche il valore della BMW Serie 3 E30 è cresciuto rapidamente (+120%), le versioni che hanno goduto della variazione maggiore non sono, come si può facilmente pensare le 325i e iX (4x4), ma le più tranquille 320i nella configurazione due porte. Al terzo posto troviamo invece una vettura prebellica: l’Opel Olympia. La compatta tedesca è stata la prima della Casa ad adottare un telaio a scocca portante e guadagna il 110% del valore.

Guida all’acquisto. Proseguiamo la rassegna con la guida all’acquisto, dedicata alle auto anni 70: vetture abbordabili, globalmente semplici da gestire e soprattutto in grado di divertire senza particolare impegno. Poi, ancora, con le auto che diventeranno storiche nel 2022 con, a seguire, il calendario sugli eventi principali. Tuttavia, nonostante gli slanci e l’ottimismo di quest’anno, vi invitiamo sempre a prestare la massima attenzione durante la compravendita di veicoli storici, al fine di non trovarsi in situazioni spiacevoli. Per questo, sottoponiamo alla vostra attenzione il tentativo di truffa ai danni di un nostro lettore, a cui è stata presentata un’Aston Martin Virage: spacciata per essere la stessa appartenuta a Massimo Moratti (di cui vi abbiamo parlato su Ruoteclassiche di luglio 2021), il tutto mentre il vero proprietario dell’auto era completamente all’oscuro della vicenda.
In coda, come sempre, il vademecum per leggere correttamente le quotazioni di Ruoteclassiche: imprescindibili per chi compra e per chi vende.
Buona lettura!

Condividi

Bacheca

COMMENTI