ruoteclassiche

News
26 luglio 2018

Master Restauratori Auto d'Epoca, la settimana di chiusura

Terza e ultima settimana del Master Restauratori Auto d’Epoca dell’Accademia Editoriale Domus. Si è cominciato lunedì con Fulvio Zucco e Gaetano Derosa, rispettivamente caporedattore e vice caporedattore di Ruoteclassiche, che hanno illustrato i criteri di scelta delle auto storiche da pubblicare sulla rivista e i metodi di restauro e conservazione dei mezzi d’epoca. La mattinata si è conclusa con una visita alla collezione di Quattroruote, che conta una ventina di pezzi tra modelli popolari e fuoriserie. Lezione pratica su con un'Espada. Molto atteso l’intervento dei rappresentanti del Polo Storico Lamborghini, giunti nella nostra sede da Sant’Agata Bolognese a bordo di una Espada del 1974 fresca di restauro. Alternandosi tra una lezione teorica in auditorium e una dimostrazione pratica accanto alla sportiva di Bertone, hanno spiegato ai ragazzi l’attività del dipartimento classic della Casa del Toro che comprende anche la certificazione di tutte le automobili del marchio. Spazio ai battilastra. L’intera giornata del martedì ha riguardato la lavorazione dei vari tipi...
Redazione Ruoteclassiche
In edicola
26 luglio 2018

Ad agosto, un Enzo Ferrari inedito raccontato da chi l'ha conosciuto (anche nel privato)

14 agosto 1988. Trent’anni dalla scomparsa di un grandissimo, un mito intramontabile di cui si è detto e scritto probabilmente tutto: Enzo Ferrari. “Probabilmente” non significa però che non sia rimasto qualcosa d’inedito o quasi da raccontare, magari perché attiene al suo privato. I giornalisti di Ruoteclassiche sono andati a incontrare le persone che hanno lavorato al suo fianco, al di fuori della sua vita professionale, perché di lui ci offrissero un ritratto poco conosciuto, capace di svelare la persona e tutte le sue contraddizioni. Un viaggio nel tempo imperdibile per tutti coloro che hanno amato il “Drake” e tifato per le sue macchine. Il 14 agosto 1988 proporremo sul nostro sito e sulle nostre pagine social il video con una lunga intervista a tutti questi personaggi noti e meno noti che ci racconteranno il Commendatore come probabilmente nessuno ha fatto. Esempio di stile. Star di copertina del numero di agosto è la Volvo 1800 ES del 1973, shooting brake...
Redazione Ruoteclassiche
News
20 luglio 2018

Il Master Restauratori Auto d'Epoca è al giro di boa

Termina oggi la seconda delle tre settimane del master. Ecco come sta andando, tra lezioni in aula e dimostrazioni pratiche in officina, il secondo corso sul restauro delle auto storiche organizzato dall'Accademia della nostra casa editrice. Il programma è molto intenso (dal 9 al 27 luglio, cinque giorni alla settimana, un centinaio di ore totali) e si propone di illustrare ai 18 partecipanti, che hanno tra i 17 e i 29 anni, il vasto e variegato mondo del restauro e del collezionismo. L'Asi sale in cattedra. Tra gli interventi che finora hanno suscitato maggior interesse figurano senz'altro quelli degli esponenti della dirigenza dell'Asi. L'Automotoclub Storico Italiano, che per il secondo anno consecutivo è partner di Ruoteclassiche nell'organizzazione del corso, ha illustrato nei dettagli tutti gli aspetti legati all'attività dell'ente. In particolare sono intervenuti Mauro Pasotti (vicepresidente), Ariel Atzori (consigliere federale), e Marco Mottini, Renato Pujatti e Roberto Sarzani, presidenti, rispettivamente, delle commissioni Auto, Veicoli Militari e Veicoli Utitari. Eccellenze artigiane...
Alberto Amedeo Isidoro
News
09 luglio 2018

Al via il secondo Master Restauratori Auto d'Epoca

Redazione Ruoteclassiche
In edicola
05 luglio 2018

Uno sguardo a Ruoteclassiche di luglio

Belle macchine e belle storie. Capita, e quando capita è un piacere per chi guarda e per chi legge. È così per la star di copertina del numero di luglio, una splendida BMW M1 del 1981, scovata in Sicilia e subito portata in Germania. Da un colombiano. Come sempre un asso di fascino assoluto la nostra “Regina”. Si tratta di una sontuosa Alfa Romeo 6C 2300 Pescara Spyder Touring del 1935 appartenuta a Benito Mussolini e da lui utilizzata sia nei suoi tour di propaganda ufficiali sia alla Mille Miglia. Torna a giocare sulla varietà il numero di Ruoteclassiche in edicola. Dopo un fascicolo di giugno pressoché interamente dedicato ai settant’anni del marchio Porsche. Il “Test a test” è un curioso viaggio nel tempo tra la Lotus Super Seven del 1965 la Caterham del 2017. Completano la sezione “Automobili” le “Impressioni” di due auto non molto conosciute. La Renault 4CV Sport del 1955 (con una simpatica coda sui dépliant originali...
Redazione Ruoteclassiche
Allegati
04 luglio 2018

Ruoteclassiche di luglio in edicola con gli “Anni 2000”

Al traguardo dei 2000. Arriva in edicola, con Ruoteclassiche di luglio, il sesto e ultimo volume della collana “Le auto che hanno fatto grande l’Italia”, che riprende la storica testata “Auto Italiana”, nata 99 anni fa e pubblicata con periodicità quindicinale dalla nostra Casa editrice per 13 anni, dal 1957 al 1969. La cavalcata lungo la storia, non solo motoristica, del Bel Paese era cominciata a febbraio con gli “Anni 50” per esaurirsi appunto - arricchita di tutto il suo contorno di costume, società, industria, mercato, politica e sport dei motori - con gli anni 2000. È una decade un po’ ibrida. Quella che, in termini meramente formali, segna il passaggio tra youngtimer e instant classic, quindi borderline rispetto ai contenuti della rivista. Ma anche di grandi e iconiche sportive, soprattutto della Casa di Maranello (forte, in Formula 1, di 6 titoli iridati Piloti e 7 Costruttori): con il marchio del Cavallino nascono la Enzo, la 612 Scaglietti, la 360 Modena,...
Redazione Ruoteclassiche
News
28 aprile 2018

Uno sguardo a Ruoteclassiche di maggio

È un fiammante pezzo unico l’esemplare di Alfa Romeo 155 GTA Stradale protagonista della copertina del numero di maggio: fu realizzato nel 1993 per valutare una possibile produzione di serie che poi non andò in porto. Le fanno compagnia, nella sezione “Auto”, la Singer 911, sorta di reinterpretazione di una delle Porsche più iconiche, che va classificata tra le cosiddette “Restomod” (un neologismo che mixa le parole "Restauro" e "Modifica"), una filosofia di cui presentiamo una panoramica di esempi più o meno illustri. Derby tedesco tra due BMW nel nostro “Test a test”, che vede una di fronte all’altra una 320i TC (1984) e una 320i Cabriolet (1988). Due anteguerra nelle sezioni “Regina del passato” e “Nate per correre”: nella prima, occhi puntati sulla Lancia Lambda Spider Casaro del 1927, riuscitissimo esercizio di equilibrio tra soluzioni tecniche rivoluzionarie e carrozzeria dall’aspetto tradizionale. Ancora più vecchia - addirittura del 1911 - la Fiat Tipo 4, probabilmente il solo esemplare di biposto...
Redazione Ruoteclassiche
News / Regolarità
08 gennaio 2018

Winter Marathon 2018, al via anche Ruoteclassiche

Prima uscita del 2018 per Ruoteclassiche, che all'alba del suo 31° anno di vita prenderà parte alla trentesima edizione della Winter Marathon, classicissima invernale di regolarità in programma a Madonna di Campiglio dal 18 al 20 gennaio (qui, un approfondito resoconto dell'edizione passata). Si partirà giovedì 18, con il via della prima vettura alle ore 20.30 da Piazza Righi e arrivo previsto alle 21.40 in Località Patascoss, dove i piloti potranno togliersi casco e guanti e concedersi una cena in alta quota. La seconda tappa, nella giornata di venerdì 19, partirà sempre da Piazza Righi (a Madonna di Campiglio) e passerà per Vadena (dove al Safety park è previsto un pranzo per le ore 14.00) e Canazei (cena all'Hotel Lupo Bianco), con il rientro del primo equipaggio a Madonna di Campiglio fissato per le 23.15. Per quest'edizione, i motori si accenderanno per l'ultima volta sabato 20, quando tra le 12.30 e le 13.00 le vetture autorizzate faranno il loro ingresso sul lago ghiacciato di Madonna di Campiglio. A seguire, alle 13.15 il Trofeo Digitech (riservato alle...
Dario Tonani
News / Personaggi
22 ottobre 2015

"Bulli&Bulloni", oggi la presentazione ufficiale (con Brignano) al Salone di Padova

Tra gli appuntamenti da non perdere assolutamente nel giorno dell’inaugurazione di Auto e Moto d’Epoca di Padova (giovedì 22 ottobre) spicca la presentazione di Bulli&Bulloni, la prima webserie dedicata al restauro delle auto d’epoca che vede come protagonista il comico Enrico Brignano e Ruoteclassiche. Brignano, sarà presente alla conferenza stampa che si terrà alle 14,30 presso lo stand Aci-Aci Storico, nel padiglione 3. Con lui sarà presentato il cast della trasmissione e la struttura della webserie, che vede coinvolta anche la redazione di Ruoteclassiche, la quale affiancherà il comico romano portando il suo supporto nella realizzazione dei vari restauri. La produzione vede inoltre coinvolti l’Editoriale Domus e la Ruvido Produzioni. Brignano, non è solo un comico ma anche un grande appassionato di auto storiche, e di pulmini Volkswagen in particolare (da qui il nome Bulli&Bulloni). Ruoteclassiche ne ha parlato in un ampio servizio sul numero di giugno di quest’anno e sarà sorprendente vederlo all’opera con fiamma ossidrica e attrezzi vari...
Redazione Ruoteclassiche
Auto / Eventi / News
06 maggio 2015

Verona Legend Cars, Ruoteclassiche presenta "Dolce vita d'estate"

Quello dall'8 al 10 maggio, a Verona, sarà un weekend all'insegna delle belle auto di ieri e di oggi: va in scena infatti la prima edizione di Verona Legend Cars, grande kermesse che celebra l'automobile a 360 gradi, unendo la forza della tradizione e del passato allo slancio per il futuro. Cinque grandi Case - Aston Martin, Infiniti, Porsche, Tesla e Volvo -, due anteprime nazionali, duemila auto d’epoca e Istant Classic in vendita, 47 tra club e scuderie, un intero padiglione dedicato ai ricambi originali: questi i numeri della vigilia. Tra le presenze anche la Bugatti, con una mostra allestita in collaborazione con la Cité de l’Automobile di Mulhouse: dalla Francia arriveranno l’unico prototipo esistente al mondo della Type 252, vettura sportiva sviluppata tra il ’57 e il ’62, e la Type 47 a 16 cilindri del 1929, versione stradale mai ultimata della Type 45 da corsa; dal Museo Nicolis giungerà invece la Type 49 del 1930, ritenuta l’ultima Bugatti...
Redazione Ruoteclassiche
Carica altri articoli