Il calendario 2022 firmato Ruoteclassiche - Ruoteclassiche
Auto
01 December 2021 | di Redazione Ruoteclassiche

Il calendario 2022 firmato Ruoteclassiche

Il Calendario Ruoteclassiche 2022 celebra i cinquant’anni di due piccole grandi utilitarie italiane, modelli che tutti abbiamo guidato, avuto in famiglia o, sicuramente, incrociato per strada: la Fiat 500 R e la 126.

L'anno nuovo è ormai alle porte e per celebrare il primo mezzo secolo di queste icone del motorismo italiano, vere e proprie beniamine per gli appassionati di ieri e di oggi, dedichiamo alle Fiat 126 e 500 R il consueto calendario di Ruoteclassiche, disponibile con un supplemento di soli 4,40 euro.
Come mamma e figlia, la Fiat 126 e la 500R vennero presentate al Salone di Torino del 1972. L’inedita 126, infatti, era pronta a raccogliere l’eredità del “Cinquino” che, proprio con la serie R giungeva alla sua ultima iterazione. Sebbene la Fiat 126 parlasse già il linguaggio tipico delle vetture anni 70, condivideva lo stesso arrangiamento tecnico della 500, presentata 15 anni prima. Per entrambe, il motore era infatti il bicilindrico di 594 cc: sulla 126 erogava 23 CV, mentre nella 500 R la potenza era limitata a 18 CV. Maggiori le differenze per quanto riguarda la trasmissione: la 126 disponeva di II, III e IV marcia sincronizzate, la R invece manteneva il cambio senza sincronizzatori. Dal 1977, con la definitiva uscita di scena della Fiat 500, fu la 126 a a rappresentare il modello di accesso alla gamma Fiat, configurandosi come una delle supermini più apprezzate in Italia e non solo.

Le immagini. Alla Fiat 126 abbiamo dedicato i mesi dispari: gennaio, marzo, maggio, luglio, settembre e novembre con una selezione di foto ufficiali della Casa. Tra le foto d’antan, anche quelle della prova su strada di Quattroruote, pubblicata nel febbraio 1973 e della versione Tetto apribile (annunciata sullo stesso numero ma entrata a listino dodici mesi dopo).
La 500 R appare nelle pagine di febbraio, aprile, giugno, agosto, ottobre e dicembre. In questo caso abbiamo selezionato le foto d’archivio provenienti da alcuni servizi storici di Ruoteclassiche. Per questo motivo compare più volte l’esemplare rosso, protagonista del nostro tour sul Lago di Garda: uno dei venti itinerari inseriti nell’allegato “Slowdrive” del maggio 2016, volume “dedicato” all’iconica utilitaria torinese e nel quale abbiamo girato per l’Italia al volante di vari esemplari dell’amatissimo Cinquino. Intanto, ecco le immagini in anteprima. Ci vediamo in edicola!

Condividi

Bacheca

COMMENTI