Auto
16 January 2006 | di Redazione Ruoteclassiche

IL CUGINO DI CAMPAGNA

Portava sei persone, era bene equipaggiata e trainava un rimorchio: davvero troppo per il piccolo motore di mezzo litro di cilindrata. Forse per questo è rimasta esemplare unico e, durante molti anni in servizio, fece pochi chilometri. Appartiene anch'essa alla straordinaria collezione di Erminio Forti.

Questa fuoristrada allestita su base "500 C" del '49 ha prestato servizio per anni nel Corpo della Guardia Forestale. Con una meccanica di serie, quindi con la sola trazione posteriore e senza le ridotte, deve aver faticato non poco a inerpicarsi sui sentieri sterrati, che attraversano i boschi dei monti dell’anconetano. Unica concessione, per aumentare l’aderenza, un treno di gomme artigliate.

Ha lavorato bene lo sconosciuto carrozziere che, a quanto ci risulta, l'ha realizzata in un esemplare unico: il frontale è protetto da un paracolpi tubolare, mentre i fari sono protetti da reticelle. La carrozzeria originale della "Topolino" si ferma al parafiamma; il resto è realizzato con cura, ma all'insegna della pura funzionalità: fianchi e coda piatti e archi passaruota perfettamente circolari. Il parabrezza, piatto e diviso in due, è abbattibile in avanti; unica la spazzola tergicristallo.

L'abitacolo è attrezzato con due posti anteriori e 2-4 posteriori sulle panchette. Di ottima fattura la capote in tela militare color khaki, dotata di grandi finestre in celluloide e di una fitta serie di occhielli che permette di ancorarla alla carrozzeria.

Completa la dotazione di accessori: paletta, ascia, taniche di scorta, radiotelefono, lampada di emergenza. Un carrello al traino trasporta una piccola cucina da campo; la ruota di scorta, applicata sul timone, va bene sia per il rimorchio, sia per la vettura, perché tutte delle stesse dimensioni.

TAGS fiat
Condividi
COMMENTI