Auto
18 marzo 2008 | di Redazione Ruoteclassiche

LA “PANTERA” ROSA

Ha lo slancio del felino e la flemma inglese della Pantera Rosa. Forse per questa ragione il primo proprietario la volle verniciata di un ironico rosa, che ancora si porta addosso. Lei è una Fiat "128 Roadster" Moretti del 1969. Il carrozziere torinese fu il primo a produrre una vettura aperta sulla base della "128" e per lo scopo utilizzò un motore "1100".

Insieme con la "Roadster", al Salone di Torino del 1969 fu presentata anche la versione coupé, che aveva la stessa meccanica ma costava qualcosa di meno: 1.400.000 lire contro 1.475.000 della "Roadster". I suoi punti di forza? Il motore vivace, il confort e tanto bagagliaio. Insomma una "scoperta" da viaggio.

TAGS fiat
Condividi
COMMENTI