La Parma-Poggio di Berceto si corre il 23 e 24 settembre - Ruoteclassiche
Cerca
Eventi
24/08/2023 | di Roberto Barone
La Parma-Poggio di Berceto si corre il 23 e 24 settembre
Appuntamento con l'edizione 2023 della gara di regolarità per auto storiche, manifestazione che include un concorso d'eleganza. Le iscrizioni sono aperte fino all'11 settembre
24/08/2023 | di Roberto Barone

Torna una delle gare di regolarità più antiche del nostro Paese. L'edizione 2023 della Parma-Poggio di Berceto si svolgerà nel fine settimana del 23 e 24 settembre. L'organizzazione, firmata Scuderia Parma Auto Storiche, ha diffuso il ricco programma dell'evento.

Gara nella gara. Le "danze" si aprono nella mattinata di sabato 23 settembre, quando presso la Rocca di Sala Baganza (PR) si effettueranno le verifiche tecniche e sportive; al termine gli equipaggi saranno presentati al pubblico. Nel pomeriggio, alle 14.01, prenderà il via il Circuito di Parma - Trofeo Fontana, manifestazione nella manifestazione con 40 prove di regolarità, che porterà i concorrenti da Sala Baganza a Fornovo di Taro per poi ritornare ancora al punto di partenza.

140 km e 40 prove. Domenica, invece, il via della gara vera e propria sarà dato dal Teatro Regio di Parma. La competizione consentirà ai partecipanti di ripercorrere il tracciato della leggendaria corsa in salita: si attraverseranno i comuni di Parma, Collecchio, Sala Baganza, Boschi di Carrega, Talignano, Gaiano, Fornovo di Taro, Terenzo, Cassio, Berceto e ritorno, per un totale di 140 km e 40 prove cronometrate, parzialmente concatenate. Oltre alla gara di regolarità la Parma-Poggio di Berceto 2023 propone anche un importante concorso di eleganza in forma dinamica.

La prima nel 1913. “È del 1913 la prima della gara disputata sul bellissimo percorso della Parma-Poggio di Berceto, una delle nostre più antiche competizioni, che inizia il suo Albo d’Oro con i bei nomi di Giovanni Marsaglia e dell’Aquila Italiana", racconta l'organizzatore, Gianfranco Bertei. L’idea di disputare una corsa automobilistica, da inserire nei festeggiamenti per il centenario verdiano, che si teneva nel settembre di quell’anno, fu di un gruppo di pionieri dello sport motoristico parmense riuniti nella Società Pro Parma.

Storia gloriosa. Nel corso della sua gloriosa storia, si sono disputate ventuno edizioni di velocità, quindici dal 1913 al 1955, sul tratto Parma-Poggio di Berceto e sei edizioni, dal 1962 al 1975, sul tratto Fornovo-Monte Cassio. Si sono cimentati piloti di fama internazionale quali Giuseppe Campari, Antonio Ascari, Luigi Villoresi ed Enzo Ferrari che nel 1919, poco più che ventenne, scelse la Parma-Poggio di Berceto come esordio nel mondo delle competizioni, sedendo al volante di una CMN. Arrivò undicesimo assoluto e quarto di Categoria. Vinse Antonio Ascari su Fiat in 38’ 11” 1/5, alla media di km 83,275.

Come partecipare. Le iscrizioni sono aperte fino all'11 settembre. Sono ammesse le vetture costruite fino al 1981 con alcune eccezioni: tutta la produzione di Alfa Romeo Brera, Alfa Romeo Duetto, Ferrari e modelli sportivi di Porsche.Per informazioni più dettagliate e per scaricare regolamento e scheda di registrazione collegarsi al sito ufficiale della Parma-Poggio di Berceto.

COMMENTI
In edicola
Segui la passione
Luglio 2024
In copertina su Ruoteclassiche di luglio la Mercedes 710 SS con cui abbiamo partecipato alla 1000 Miglia. I 50 anni della VW Golf e della Scirocco raccontati da Giugiaro, le origini del turbocompressore, il confronto tra la Fiat 600 D Multipla e la sua versione Taxi e un ricordo del progettista Carlo Chiti a cent'anni dalla nascita. Allegato a Ruoteclassiche, l'ultimo volume della collana Icone, dedicato alle supercar, oppure il fascicolo sui 110 anni della Maserati. Ve li consigliamo entrambi
Scopri di più >