News / Personaggi
05 aprile 2018 | di Redazione Ruoteclassiche

L’Alfa Romeo sbanca il Concorso d’Eleganza di Kyoto

È un'Alfa Romeo 6C 2500 Super Sport Villa d'Este del 1951 la vincitrice del "Concorso d'eleganza Kyoto 2018". L'esemplare, uno dei 36 prodotti dalla Carrozzeria Touring di Milano, si è aggiudicato il “Best in Show” lo scorso weekend (30 marzo - 3 aprile) fra “gioielli” storici e assolute rarità in arrivo da tre continenti. L'evento, nipponico al cento per cento ma con un nome volutamente in lingua italiana, era alla sua seconda edizione e si è svolto nel suggestivo Nijo Castle, ex palazzo reale seicentesco incluso nella lista del Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Quest'anno nel Paese del Sol Levante il Biscione ha fatto incetta di premi grazie a tre creazioni preziose che portano il suo marchio, provenienti da privati. Una 1900 Super Sprint Touring del 1955 è risultata prima nella sua categoria, la “Touring Classic Italian 1952-1961”, e la 6C 2500 Sport Berlinetta Touring di Corrado Lopresto, senza dubbio il collezionista italiano più conosciuto nel mondo, ha conquistato la vittoria nella classe “Touring Early Italian”. Non è la prima volta che la celebre Collection dell'architetto partecipa all'evento ideato dall'artista Hidetomo Kimura: nella prima edizione, del 2016, si era aggiudicata addirittura il “Best in Show” con un'altra Alfa Romeo, la 6C 2500 SS Bertone del 1942.

In definitiva, con tre vetture premiate su 12 contendenti, il marchio milanese è stato in assoluto il più rappresentato nel parterre dei vincitori. E, fuori concorso, ha sfilato sul red carpet come ospite d'onore anche l'esemplare unico di 1900 C52 coupé, meglio conosciuta come “Disco volante”, normalmente in mostra presso il Museo storico Alfa Romeo La Macchina del Tempo di Arese.

Laura Ferriccioli

Condividi
COMMENTI