News
19 maggio 2014 | di Redazione Ruoteclassiche

L’auto del futuro? Arriva dal passato

Prendendo spunto dalla mostra "Dream Cars - Innovative Design, Visionary Ideas", che sarà allestita all'High Museum of Art di Atlanta dal 21 maggio al 7 settembre, abbiamo voluto proporre anche noi una gallery dei prototipi più arditi e avveniristici dagli anni Cinquanta agli anni Settanta. In quei decenni, grazie alla matita di illustri designer (quasi tutti italiani), era ancora possibile sognare con auto che suggerivano l'idea di un futuro neppure tanto vicino.

Oggi i centri stile non sfornano più dream car così estreme, improntando il loro lavoro su parametri completamente diversi da quelli meramente estetici e aerodinamici: economicità, minor impatto ambientale possibile, sicurezza. Pochi di questi prototipi sono stati conservati da chi li ha realizzati; una parte si è persa... per strada, un'altra è stata salvata grazie all'iniziativa di alcuni collezionisti (molti dei quali, purtroppo, all'estero), che li esibiscono nei concorsi d'eleganza più prestigiosi del mondo.

Condividi
COMMENTI