Auto
22 settembre 2003 | di Redazione Ruoteclassiche

LE PREFERITE DA FITTIPALDI

Ecco una nuova serie di quattro vetture Doc che, grazie alla legge che esenta le vetture trentennali dal pagamento della tassa di possesso, diventano di grande attualità nel mondo del collezionismo per il loro vantaggio fiscale, oltre che per la loro qualità e le buone specifiche sportive. Parola di Emerson Fittipaldi!

Il grande campione automobilistico brasiliano testò per "Quattroruote" le quattro protagoniste del nostro servizio quando erano auto di grido.Stiamo parlando della Mercedes "450 SLC", della Alfa Romeo"Alfetta GT", della Fiat "124 Abarth Rally" e della Maserati "Khamsin".

Il giudizio di Fittipaldi fu positivo tanto che possiamo tranquillamente riproporlo come attuale perché confortato anche da quello, altrettanto entusiasta, di molti collezionisti.

Già da tempo infatti questi quattro modelli suscitano un crescente interesse per le loro indiscusse componenti emozionali. Diverse le loro valenze, diverse anche le quotazioni (da 2000 a 26.000 euro), ma tutti rappresentano qualcosa di importante nella storia dell'automobile.

Per loro dunque, non un "promemoria", ma un "benvenuto", ora che, a tutti gli effetti, sono diventate, anche per legge, vetture di particolare interesse storico. Solo per l'"Alfetta GT" dovremo aspettare ancora qualche mese.

MA CHE BEL COMPROMESSO
Nel 1974 la Mercedes "450 SLC" fu testata dal pilota brasiliano Emerson Fittipaldi e le sue impressioni furono pubblicate sul numero di luglio di "Quattroruote".

"È un'automobile-compromesso, a metà strada tra la berlina e una vera coupé sportiva", fu il commento di Fittipaldi. "Ha un motore buono ma non eccezionale, un ottimo cambio automatico e un'eccellente sicurezza attiva".

"La tenuta di strada è buona e la guida è facile, anche per il pilota meno esperto. In rettilineo è molto stabile anche alle velocità più elevate. In curva, a velocità normali, è neutra; mentre, man mano che si aumenta la velocità, diventa sovrasterzante".

La quotazione attuale della "450 SLC" è di 9000 euro ma i costi di manutenzione sono elevati. Presentata nel 1973, monta un V8 di 4520 cm3 di 225 CV. Rimarrà in listino fino al 1980 e sarà prodotta in 31.739 esemplari.

PIACE PIU’ OGGI CHE IERI
Presentata nel maggio del 1974, l'"Alfetta GT" è oggi una vettura molto rara.

Fittipaldi ("Quattroruote", dicembre 1974) ne apprezza "lo 'styling' e l'abitabilità", il motore elastico e le prestazioni, decisamente buone per una "1800".

Qualche critica al cambio e allo sterzo. Sottosterzante in piano e in salita, diventa, per Fittipaldi, sovrasterzante in discesa. In definitiva "un'auto riuscita, che non rinuncia alle caratteristiche proprie delle Alfa Romeo". La quotazione attuale è di 2050 euro.

HA LA CORSA SULLA PELLE
Ottimo affare. Chi ha acquistato questa vettura un decina d'anni fa ha fatto un ottimo investimento. Oggi però la sua quotazione ha raggiunto il suo massimo. Non bisogna dimenticare che è un'auto da corsa non adatta a tutti.

QUEL LUSSO AERODINAMICO
La Maserati "Khamsin", disegnata da Bertone, monta un V8 di 4930 cm³, che sviluppa320 CV, e può raggiungere la velocità massima di 275 km/h.

Fittipaldi ne rimase entusiasta ("Quattroruote", settembre 1974): "una delle vetture più riuscite della sua categoria". Egli ne apprezza l'estetica ("il grande frontale aggressivo e la coda decisamente corta a squadrata"), il posto guida e la meccanica.

"La potenza della 'Khamsin' non è violenta come si potrebbe pensare: viene erogata progressivamente a partire dai 2000 giri. La Maserati ha preferito costruire una vettura sicura per tutti invece di un'auto veramente sportiva". La quotazione è di 26.000 euro.

TAGS Alfa Romeo
Condividi
COMMENTI