Aste / News
12 marzo 2014 | di Redazione Ruoteclassiche

Le Stelle brillano a luglio

Bonhams ci riprova: dopo la vendita della "W196R" del 1954 ex Manuel Fangio, passata di mano a quasi 23,5 milioni di euro lo scorso luglio nel corso del Goodwood Festival of Speed, la Casa d’aste inglese torna a puntare sulle Mercedes e sull’appeal che le vetture di Stoccarda incontrano presso i collezionisti di tutto il mondo.

Come riportato anche dall’Hagi MBCI, l’indice che monitora le quotazioni delle Mercedes classiche, i valori di questi modelli sono in forte crescita (in febbraio l’indice è cresciuto del 2% rispetto al mese precedente dopo aver segnato un +27% nel 2013), al punto da giustificare anche un’asta di sole Mercedes. Evento che Bonhams ha messo in calendario per il 12 luglio prossimo all’interno del moderno Museo Mercedes-Benz di Stoccarda, dove saranno vendute all’incanto 40 vetture di alto livello collezionistico della Casa tedesca.

Bonhams non è nuova alle aste “monomarca”. Da diversi anni, infatti, organizza con successo all’interno del vecchio stabilimento di Newport Pagnell (UK) una vendita all’incanto di sole Aston Martin (quest’anno l’evento è in calendario per il 17 maggio). Ed è probabile quindi che anche il Museo di Stoccarda diventerà un appuntamento fisso per gli appassionati Mercedes. Lo dicono i numeri. Non c’è stato solo il record raggiunto dalla monoposto di Fangio a puntare i fari dell’attenzione sulle auto tedesche.

Il MBCI (Mercedes-Benz Classic Index) è in forte crescita, ma è tutto il segmento delle auto da collezione a puntare decisamente verso l’alto. L’Hagi Top Index, che monitora il mercato delle auto da collezione nel suo totale, ha segnato per il 2013 una crescita complessiva del 46%.

G.M.

Condividi
COMMENTI