News
26 February 2020 | di Redazione Ruoteclassiche

Milano: circolazione libera in Area B per le ultraquarantennali

Dal 1 giugno di quest'anno, i veicoli storici con oltre 40 anni e con il CRS potranno circolare liberamente all'interno dell'Area B di Milano.

Il presidente del CMAE, Marco Galassi, ha annunciato la decisione della Giunta Comunale di Milano sul tema della circolazione dei veicoli storici in Area B: a decorrere dal 1° giugno 2020 - si legge nella nota stampa diramata in serata - i veicoli storici con oltre 40 anni di età con CRS, potranno spostarsi liberamente all’interno di Area B durante tutta la settimana, 7/24, previa registrazione una tantum sul portale del Comune, mentre i veicoli storici dai 20 ai 39 anni di età sempre con il CRS, potranno beneficiare di 25 ingressi all’anno, oltre alla sera e al sabato e domenica previa registrazione una tantum sul portale del Comune. La Giunta ha inoltre chiarito che i 25 ingressi vengono rilasciati sul numero di targa e non sul Codice Fiscale del proprietario (come invece avviene per i residenti in Area B). Non appena questi veicoli raggiungeranno la soglia di età dei 40 anni potranno circolare anch’essi senza alcuna restrizione.

Non serve la trascrizione del CRS sul libretto. Nella mattinata di giovedì 27 febbraio, sono arrivate le precisazioni sull'obbligo del CRS trascritto sulla carta di circolazione: a differenza di quanto riportato ieri nella comunicazione ai soci del CMAE, il comunicato ufficiale di quest'oggi non ne fa menzione, così come non se ne parla nell'ordinanza del Comune di Milano (come avevano fatto notare alcuni lettori sulla nostra pagina Facebook). Anche l'Asi, su nostra segnalazione, ha diramato un'errata corrige della sua nota stampa, cancellando il passaggio "riportato sul libretto di circolazione".

Risultato di squadra. Secondo Galassi, l'iniziativa congiunta di CMAE e Asi "ha anche saputo aggregare e tenere insieme tutti i soggetti che operano a vario titolo nel motorismo storico", dall’AC Milano al Registro Italiano Alfa Romeo, al Registro Fiat Italiano, al Registro Storico Lancia e alla FMI. Sul sito del Comune di Milano, intanto, sono già state riportate le nuove regole, che vi riassumiamo qui sotto per comodità. Per le modalità di trascrizione del CRS sulla carta di circolazione, infine, vi rimandiamo al nostro approfondimento.

Condividi
COMMENTI