News
11 January 2020 | di Giancarlo Gnepo Kla

“Monaco e l’Automobile, dal 1893 ad oggi”, la mostra.

Monaco, 6 gennaio 2020. Il Principato di Monaco è stato la location d’elezione per alcune delle più prestigiose competizioni, su strada e… non, sin dagli albori dell’automobilismo.

La mostra “Monaco e l’automobile, dal 1893 ad oggi”, in programma dal prossimo 11 luglio al 6 settembre 2020, celebra il sodalizio tra il Principato e il mondo delle competizioni automobilistiche. Gare come il Gran Prix di Monaco in Formula 1 e il Rallye di Montecarlo sono infatti tra gli appuntamenti più rinomati del panorama automobilistico.

Non solo auto. Durante la rassegna Monaco e l’automobile, dal 1893 ad oggi, verranno esposti una cinquantina di veicoli storici che ripercorrono la storia del G.P. di Monaco e del Rallye di Montecarlo, insieme alle vetture, ci saranno anche oggetti e memorabilia appartenuti ai piloti e ai Principi di Monaco, accompagnati da video e fotografie (provenienti anche da collezioni private) che raccontano il forte legame tra il Principato e il mondo automobilistico.

L’unione fa la forza. L’evento “Monaco e l’automobile, dal 1893 ad oggi” è organizzato congiuntamente dall’Automobile Club Monaco e dall'Automobile Club France, con la partecipazione del Palace Princier e della Polizia Generale del Principato di Monaco. La mostra è a cura di Rodolphe Rapetti, curatore generale del patrimonio, nonchè direttore dei musei nazionali e della tenuta “Campiègne et Belancourt”.

Grimaldi Forum. “Monaco e l’automobile, dal 1893 ad oggi”, avrà luogo al Grimaldi Forum: uno spazio polifunzionale che compie 20 anni proprio quest’anno e che ospita mostre, spettacoli e concerti. La struttura si estende su una superficie di 70.000 metri quadri, che si traducono in un capienza di 3.000 posti. Nel 2019 ha ospitato 250 mila visitatori durante un centinaio di eventi, compresa la straordinaria mostra dedicata a Salvador Dalì.

In anteprima. Nonostante il binomio Principato di Monaco e Automobilismo sia di lunga data, la mostra “Monaco e l’automobile, dal 1893 ad oggi” è un’anteprima assoluta, racconta Sylvie Biancheri, direttrice generale del Grimaldi Forum. Finora, nessun evento ufficiale ha mai raccontato l’epopea delle competizioni monegasche, una storia che inizia più di un secolo fa e che deriva innanzitutto da una posizione geografica favorevole. Il clima mite e la morfologia del territorio (strade ricche di curve, tornanti e mulattiere), ma soprattutto la ricchezza socio-culturale del Principato e dell’intera area della Cote d’Azure, hanno reso possibile e favorito il fiorire delle iniziative agonistiche.

In dettaglio. La lista completa dei veicoli, dei documenti e degli oggetti esposti sarà annunciata durante la conferenza stampa che si terrà il prossimo 26 marzo nella sede dell’Automobile Club de France, a Place de la Concorde a Parigi. Il costo del biglietto d'ingresso è fissato a 11 euro, mentre l’accesso è gratuito per tutte le persone di età inferiore ai 18 anni. Per i gruppi viene proposta una tariffa speciale.

Condividi
COMMENTI