News / Personaggi
30 aprile 2018 | di Redazione Ruoteclassiche

[Imola] Festa con i campioni all’Historic Minardi Day

Weekend con i beniamini dello sport automobilistico, il 5-6 maggio, tra l'Autodromo di Imola e il golf club “Le Cicogne” di Faenza. Tantissimi i piloti che hanno già annunciato la loro presenza, a cominciare dalla rallysta Prisca Taruffi, ad Alessandro Nannini, Emanulele Pirro e molti altri.

La terza edizione l’Historic Minardi Day che si terrà al circuito Enzo e Dino Ferrari il prossimo weekend intende ripercorrere, con tutti i protagonisti, la storia del team fondato da Gian Carlo Minardi: da Pierluigi Martini che ha corso oltre cento gran premi con la scuderia faentina ad Alessandro Nannini, pilota di punta Alfa Romeo che ha debuttato nel Grande Circus proprio con la Minardi nel 1986 e che proprio in concomitanza con la seconda edizione commentava “Amo Gian Carlo. Ho corso con lui per 7 anni (tra F2 e F1 n.d.r). Non ho potuto esser presente alla prima edizione ma mi sono già prenotato per il 2018”.

Tra i presenti anche Gianni Morbidelli che approdò a Faenza nel 1991, guidando in coppia con Pierluigi Martini la M191 motorizzata Ferrari, e l’anno successivo la M192 spinta dal V12 Lamborghini. Domenica 6 sarà la volta di Luca Badoer, storico collaudatore Ferrari che corse coi colori Minardi Team nelle stagioni 1995 e 1999 e già protagonista della seconda edizione “Con Gian Carlo ho vissuto anni bellissimi e sono legato in modo particolare a lui e alla sua scuderia. Gli devo molto. È stato un bellissimo evento che neanche la pioggia ha rovinato e fermato. Sono venuto come ospite, ma il prossimo anno sarebbe bello poterci tornare con tuta e casco”.

In pista anche Miguel Angel Guerra, primo pilota messo sotto contratto da Gian Carlo Minardi, Tarso Marques, Luis Perez Sala, Roberto Moreno, Giovanni Lavaggi e gli Ingegneri Gabriele Tredozi e Aldo Costa.

Ma alla festa per il team faentino saranno presenti anche piloti che con Minardi non hanno avuto esperienze professionali dirette: Riccardo Patrese (257 Gp in F1 e vice-campione del Mondo nel 1992) ed Emanuele Pirro, che lo scorso anno è salito a bordo di una monoposto Minardi e così ha commentato: “Ho aspettato 55 anni per guidare una Minardi e finalmente ci sono riuscito. Stiamo festeggiando la storia di un uomo e di una scuderia che ha scritto la storia del Motorsport, una storia di passione, tenacia e sfidare le difficoltà. Weekend incredibile. Spero che possa diventare un appuntamento fisso negli avvenire”.

La lista degli "amici" di Minardi è lunga e piena di grandi nomi: Gabriele Tarquini (78 GP in F1, pilota Alfa Romeo, BMW, Honda e Seat col quale si laurea campione del mondo WTCC nel 2009), Andrea Bartolini (Campione del Mondo FIA GT e FIA GT1 nel 2010 con la Maserati MC12), Matteo Bobbi (Campione del Mondo GT), Alex Caffi, Carlo Facetti nel cui palmares spicca, tra l’altro, il successo nella 24Ore Le Mans del 1980 al volante della Lancia Monte Carlo, l’alfiere BMW Roberto Ravaglia che con la casa bavarese conquistò un campionato mondiale (1987), due europei (1986, 1988), tre campionati italiani (1990, 1991, 1993), un campionato tedesco (1989), e vincitore di due 24 Ore del Nürburgring (1989, 1995) e tre 24Ore Spa-Francorchamps (1985, 1988, 1994), l’ex- F1 Siegfried Stohr.

Sabato 5 alle ore 11, presso la Sala Conferenze “Ayrton Senna”, Mauro Forghieri presenterà il libro “Capire la Formula 1. I segreti della sua evoluzione dagli anni ’60 a oggi” . E nella stessa giornata arriverà, per una sessione di autografi (dalle 14 alle 15), anche il pilota Mercedes - AMG Petronas Motorsport Valtteri Bottas. Domenica 6 l’ex-F1 Nick Heidfeld, protagonista del Mondiale di Formula E, scenderà in pista al volante della M4Electro Mahindra Racing.

Condividi
COMMENTI