Auto / News
19 novembre 2016 | di Redazione Ruoteclassiche

Originale o replica? Ecco la Jaguar XKSS Recreation. Guarda il video

Ecco il "prototipo" della replica-originale-ufficiale della Jaguar XKSS. Sulla base di questo saranno costruiti e venduti nove esemplari (cioé i 9 distrutti nell'incendio dello stabilimento Jaguar del '57). Per dare coerenza al progetto i materiali e i metodi di lavorazione sono - ove possibile - gli stessi delle 16 unità "storiche originali". Il video promozionale della XKSS Recreation sulle strade americane.

Dopo l'annuncio dello scorso marzo, Jaguar Classic ha portato al Salone dell'Auto di Los Angeles per la sua anteprima mondiale, il primo esemplare della "Continuation Series" della Jaguar XKSS.

Il progetto è ufficialmente partito: in Inghilterra verranno costruiti nove esemplari di questo storico modello, versione stradale della Jaguar D-Type - vincitrice della 24 Ore di Le Mans del '55, '56 e '57 - e considerata da molti come la prima hyper-car della storia. L'esemplare in esposizione a Los Angeles è da considerarsi un prototipo (nella storia di questo modello non fu mai costruito un esemplare "di prova"), una replica originale del modello '57, costato 18 mesi di ricerca e sul quale prenderanno forma e sostanza tutte le nove vetture che saranno vendute ai clienti.

2017: DOPO 60 ANNI LA PRODUZIONE RICOMINCIA
Esattamente come nel caso del primo progetto eseguito da Jaguar Classic, la E-Type Lightweight Recreation del 2014 (sei esemplari costruiti riprendendo tecniche produttive, progetti, materiali e numerazione dei primi 12 del '61), la storia della XKSS riprende laddove il progetto fu interrotto nel '57: la sera del 12 febbraio un rovinoso incendio distrusse lo stabilimento di Browns Lane a Coventry: le fiamme si portarono via nove XKSS. Le nove macchine andate perdute andranno così ad aggiungersi ai sedici esemplari costruiti (e venduti per la maggior parte negli Stati Uniti; uno fu acquistato da Steve McQueen).

OLTRE 1 MILIONE DI STERLINE
Ogni replica originale della Jaguar XKSS riceverà il numero di telaio con cui furono numerate quelle originali di fine Anni 50. Per giustificare un legame così stretto con esse, le vetture nuove saranno prodotte nello stesso modo: carrozzeria in lega magnesio, telaio "identico" a quello originale, freni a disco Dunlop con pompa Plessey, pneumatici Dunlop, cerchi in lega di magnesio, motore Jaguar D-type a 6 cilindri in linea di 3,4 litri e 262 cavalli (nuovo blocco motore, nuova testata in ghisa), strumentazione Smiths ricostruita.

Secondo le stime della Casa Madre, per realizzare un esemplare saranno necessarie 10.000 ore di lavoro. Il prezzo per aggiudicarsi una replica originale e ufficiale della XKSS è di oltre 1 milione di Sterline, pari a 1,16 milioni di euro.

Alvise-Marco Seno

Condividi
COMMENTI