News
25 February 2020 | di Andrea Zaliani

Peugeot 505 turbodiesel: la berlina che corse nei rally

Una grossa berlina, equipaggiata con un motore a gasolio, impiegata in ambito agonistico. Vi sembrerà strano, ma è successo veramente. Questa è l’originale avventura intrapresa negli anni Ottanta dalla Peugeot 505

Siamo nei primi anni Ottanta, nel 1982 per la precisione, periodo in cui le motorizzazioni diesel incominciano a incrementare progressivamente il consenso del pubblico. In contemporanea, nel mondo agonistico dei rally, vengono approvati nuovi regolamenti tecnici. Esordiscono infatti le vetture di Gruppo N (turismo di serie), Gruppo A (turismo preparato) e Gruppo B (modelli costruiti in piccola serie). Non solo: la Csai crea una particolare classifica riservata alle auto spinte da motori diesel. Una decisione insolita, che viene vista dalla Peugeot come un’interessante opportunità. Così la divisione italiana del Leone decide di acquistare dalla filiale francese una 505 TD che aveva preso parte al campionato terra, guidata dall’ex pilota di Formula Uno José Dolhem.

Preparazione ad hoc. La vettura viene quindi preparata per poter gareggiare nel migliore dei modi. Il motore di 2.3 litri (da 88 cv) rimane pressoché invariato rispetto a quello di serie, salvo per l’adozione di una coppia conica più corta e dei rapporti al cambio ravvicinati. L’impianto frenante, invece, viene modificato in maniera consistente attraverso l’impiego di freni a disco maggiorati, derivati dall’ammiraglia 604. L’impostazione tecnica corsaiola prevede inoltre ammortizzatori rinforzati per affrontare al meglio fondi sterrati, abbinati a cerchi di serie con pneumatici racing.

Partenza vincente. La 505 TD “pronto-gara” viene affidata a Gianni Del Zoppo, affiancato da Elisabetta Tognana. L’esordio supera le più rosee aspettative: al debutto si aggiudica (nella categoria di appartenenza) Targa Florio. Una partenza così generò, indubbiamente, parecchio entusiasmo e attenzione nei confronti della vettura. Purtroppo, però, a metà stagione la Csai decide di cancellare la categoria diesel. Alla Peugeot 505 Turbodiesel non rimarrà che gareggiare nel Gruppo A, ottenendo comunque delle discrete soddisfazioni.

Condividi
COMMENTI