Auto / News
02 maggio 2016 | di Redazione Ruoteclassiche

Porsche Museum, quarant’anni di Transaxle

Si è inaugurata il 27 aprile al Museo ufficiale Porsche a Stoccarda la rassegna The Transaxle Era. From the 924 to the 928. La mostra copre quarant'anni di produzione di modelli a motore anteriore e trasmissione posteriore attraversando tutte le vicende che hanno caratterizzato questa corrente produttiva. Il 22 maggio sarà il Transaxle Day e gli appassionati non potranno mancare. Lo scorso 21 aprile gli spazi museali della Casa hanno accolto il visitatore numero 3 milioni (in 7 anni di attività).

Dal 27 aprile il Museo Porsche in Porscheplatz 1 dedica uno spazio speciale ai modelli con motore anteriore e trasmissione posteriore nel quarantennale del debutto. Dalla 924 del 1976 alla 928 GTS del 1993, la Casa di Stoccarda rende omaggio a una fondamentale gamma di vetture della sua storia.

The Transaxle Era. From the 924 to the 928 offre la possibilità di un affascinante viaggio tra modelli stradali e da corsa, cui si aggiunge una selezione di prototipi ed esemplari speciali: in totale 23 automobili, circa la metà delle quali vengono esposte per la prima volta.

ERA IL 1976...
...E la casa di Stoccarda, che fin dall'inizio dell'attività - fine anni 40 - era rimasta saldamente ancorata alla filosofia del motore posteriore, giocando tra la posizione "fuori bordo" di 356 e 911 e il layout "posteriore-centrale" dei modelli da corsa (550 RS e modelli successi, 904, 906, 907, 908, 909, 910, 917 e 936), lancia un'automobile completamente nuova, da molti considerata sconcertante.

La 924 presenta un layout tecnico - il Transaxle - inedito per l'azienda: il motore 4 cilindri 2 litri longitudinale si trova sull'asse anteriore ma il gruppo della trasmissione (cambio e differenziale) è posizionato sull'asse posteriore. Li collega un tubo di raccordo (entro il quale si trova l'albero di trasmissione) solidale con entrambi. Il risultato, un'ottima ripartizione dei pesi, va a tutto vantaggio del comportamento su strada. L'esposizione si avvale della presenza anche della 924 Targa prototipo del '79 alla sua prima apparizione pubblica.

Al Salone dell'Auto di Ginevra del 1977 la famiglia Transaxle si allarga a un'altra proposta inedita: la 928, eletta Auto dell'Anno 1978. Quella che, inizialmente, viene pensata come l'erede della 911, è equipaggiata con un possente motore 8 cilindri a V ed è fornita di due posti posteriori decisamente più comodi degli strapuntini della Elfer. Sulla sua base meccanica, negli anni successivi, individua una serie di varianti che, tuttavia, non vedranno mai la luce: la 928 Cabriolet del 1987 (esposta) e la versione Station Wagon 5 porte, la "H50 Study".

Nel 1981 si affaccia sul mercato l'evoluzione della 924: la 944 conoscerà uno sviluppo continuo fino al 1991, anno del suo pensionamento dopo 163.302 esemplari venduti. Sul tema di questo modello, Porsche esibisce anche alcuni esemplari particolari: la cabriolet concept del 1985, e la 944 Luna project, utilizzata nel 1987 dall'austriaco Gerhard Plattner per una prova di durata (258 giorni attraverso America, Europa e Asia) per un totale di 384.405 chilometri, la distanza terra - luna.

L'era delle Porsche con schema tecnico Transaxle si chiude nel 1992 con la 968, il cui motore 4 cilindri 3 litri da 240 CV primeggia come il più potente del mondo tra gli aspirati. Disegnata da Harm Laagay, viene proposta anche in versione Cabriolet, ritirata nel 1993 per lasciare spazio al rivoluzionario prototipo Boxster.

Nei listini Porsche il Transaxle continuerà a essere presente fino al 1995, anno di pensionamento della 928 GTS (320 CV, 275 km/h), il punto più alto raggiunto nello sviluppo di questo modello e della 968. Complessivamente, dal 1976 al 1995 sono stati prodotti quasi 400.000 esemplari di vetture a motore anteriore.

22 MAGGIO: INTERNATIONAL MUSEUM DAY
Il prossimo 22 maggio, in occasione della Giornata Internazionale del Museo, il Porsche Museum organizza il Transaxle Day: ingresso gratis, visite guidate, la Transaxle Talk presso il book-shop (personaggi chiave nella storia di questi modelli racconteranno aneddoti e curiosità) e una serie di raduni all'esterno della struttura animeranno una giornata speciale dedicata interamente alle Porsche Transaxle.

3 MILIONI DI VISITATORI
Il successo delle iniziative del Porsche Museum ha prodotto, in 7 anni di attività, 3 milioni di visitatori, raggiunti lo scorso 21 aprile. Aperto nel 2009, nel giugno 2011 ha visto raggiungere il primo milione di visitatori. Nel dicembre 2013 il totale delle presenze ha raggiunto quota 2 milioni e nel 2015 altri 445.730 ospiti hanno visitato le meraviglie del museo.

Alvise-Marco Seno

Condividi
COMMENTI