Quando corre Nuvolari: partita oggi la gara di regolarità - Ruoteclassiche
Regolarità
16 September 2022 | di Fabrizio Greggio

Quando corre Nuvolari: partita oggi la gara di regolarità

Ritorna il Gran Premio Nuvolari: 1100 chilometri tra storia, bellezze paesaggistiche, autodromi e cronometri. Ben 312 gli equipaggi presenti, al volante di vetture costruite tra il 1919 e il 1976

Da Mantova ha preso il via oggi venerdì 16 settembre la 32ª edizione del Gran Premio Nuvolari, manifestazione di regolarità di richiamo internazionale ideata nel 1991 da Mantova Corse e quarta prova del Campionato Italiano Grandi Eventi di Aci Sport. Un percorso di 1100 km tra le bellezze centro-settentrionali italiane, attraversando paesaggi suggestivi di Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana, Marche e Veneto.

Rispetto per l’ambiente. Nell’anno in cui si festeggia il 130° anniversario della nascita del grande campione, il Gran Premio Nuvolari registra un numero di presenze record: sono infatti 312 gli equipaggi iscritti, al volante di vetture costruite tra il 1919 e il 1976 (a titolo di curiosità sono più di 100 quelle fabbricate dal 1932 al 1939). La 32ª edizione vede confermati i partner Red Bull, Tag Heuer e Finservice, insieme al ritorno di Banca Generali, grazie ai quali il “Nuvolari” si riconferma come manifestazione di notevole spessore, nella quale sono mirabilmente amalgamate le componenti sportive, storiche e turistiche. Con uno sguardo di grande attenzione alle tematiche ambientali, verrà riproposta anche quest’anno l’iniziativa Gran Premio Nuvolari Green, un’importante campagna realizzata con il patrocinio del Comune di Mantova. L’impatto ambientale provocato dalla circolazione delle auto storiche partecipanti all’evento verrà compensato dalla piantumazione, in aree selezionate, di un numero di alberi ad alto fusto tale da bilanciare l’emissione totale di CO2.

Preludio argentino. Dopo le classiche verifiche tecniche, nella serata di ieri giovedì 15 settembre si è tenuto il “Premio Mantova 2022 - Nuvolari 130 Anni”, un prologo notturno di 7,5 km che ha visto prevalere su tutti l’equipaggio argentino Zerbini-Zerbini, che ha totalizzato solamente 7 centesimi di secondo di penalità in 5 prove cronometrate, un risultato straordinario.

Inizia la sfida. Oggi alle ore 10.45 ecco la partenza nella suggestiva Piazza Sordello, con prima tappa all’autodromo di Modena per alcune prove cronometrate. Poi via fino all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, per giungere infine a Cesenatico. Domani sabato 17 settembre i concorrenti affronteranno un tratto nuovissimo, da Rimini verso Firenze, passando dal Passo dei Mandrioli, da Stia, fino al Passo della Consuma; poi la zona del Chianti e sosta a Borgo Scopeto. Nel pomeriggio si ripartirà in direzione San Marino, ove sono previste le ultime prove cronometrate della seconda giornata, che si concluderà con l’arrivo a Rimini. Domenica 18 settembre, terza ed ultima tappa, che riporterà gli equipaggi a Mantova. Il percorso riserverà loro le ultime decisive sfide: le temute prove cronometrate di Meldola, poi Faenza, Ferrara, sosta a Castel d’Ario, paese natale di Tazio Nuvolari, e infine l’arrivo a Mantova.

Condividi
COMMENTI