REB Concours: tutte le novità dell'edizione 2022 - Ruoteclassiche
Eventi
08 April 2022 | di Redazione Ruoteclassiche

REB Concours: tutte le novità dell’edizione 2022

Il 14 e 15 giugno prossimo, Villa di Fiorano ospiterà l’esclusivo concorso d'eleganza Reb - Roma Eternal Beauties. Ci saremo anche noi, con una nuova classe di auto quasi... storiche.

Martedì 14 e mercoledì 15 giugno, a Villa di Fiorano, dimora storica sull’Appia Antica e splendida residenza d’epoca che fu del principe Boncompagni Ludovisi, adiacente il Parco Archeologico, a Roma, è in programma la terza edizione del Reb Concours. Le novità sono molte, a partire dalla nuova location e da un coinvolgimento maggiore della nostra redazione. In più, grazie agli accordi che abbiamo stretto con gli organizzatori, i lettori di Ruoteclassiche, Youngtimer e AutoItaliana potranno beneficiare di uno sconto del 50% sul prezzo del biglietto d'ingresso, che si può già acquistare su vivaticket, utilizzando in fase di acquisto il codice RUOTECLAS22.

Un premio alle emozioni. La manifestazione è divenuta un appuntamento imperdibile non solo per i collezionisti tra i più importanti in Europa, ma anche per una serie di personalità della società civile che hanno accettato con grande simpatia di partecipare in qualità di giurati. Rispetto agli altri importanti concorsi di eleganza, in cui la giuria è composta dai massimi esperti, nel caso del Reb sono gli esponenti del mondo delle istituzioni, della diplomazia, dell’arte, del cinema, della letteratura, della moda, della musica, dell’architettura, del design, del giornalismo a scegliere le vincitrici delle singole categorie. Il criterio delle premiazioni non si basa sull’assoluta e maniacale originalità, sulla perfezione del restauro o sulla rarità del modello: il giudizio si fonda piuttosto sulla vertigine, sulle sensazioni che “quell’opera d’arte” è riuscita a trasmettere. “Bella come Roma” è il premio principale ed è assegnato esclusivamente dal Presidente alla vettura che più di tutte lo ha emozionato.

Una delle novità di quest’anno è rappresentata da tante giovani sfidanti: c’è anche la categoria Youngtimer (in lizza, tra le altre, tre Rosse, la Testarossa del 1985, la 550 Maranello (1998) e la 456 GT (1994), una Lancia Delta Integrale Martini 5, la Lamborghini Countach 25°...). L’altra è la presenza di Ruoteclassiche, con la grande responsabilità della valutazione tecnica delle auto della categoria Youngtimer e della scelta del premio Ruoteclassiche.

In apertura di evento, dopo l’inaugurazione martedì 14 giugno alle 11, sarà segnata proprio dal talk “Youngtimer: le grandi GT italiane”, promosso da Aci Storico, con la direzione della nostra rivista sul palco insieme a Tomaso Trussardi. Tutte le vetture in concorso, selezionate dal comitato organizzatore seguendo precisi criteri (“rigorosamente stupende, gelosamente custodite e fiere di farsi ammirare”), saranno poi valutate da una giuria di personalità di prestigio, non necessariamente legate al motorismo heritage. Questa è la filosofia del Reb: l’auto deve essere perfetta, ma deve emozionare per conquistare il premio per la best of show “Bella come Roma”. Ecco alcune delle vetture iscritte: SS 100 del 1936 e due E-Type anni 60, Roadster e Coupé (categoria Jaguar); un’altra veterana, la Packard Roadster Serie 1507 V12 del 1936, e una Cadillac Sixty Special Fleet Wood del 1954 (Americane); una Rolls-Royce Phantom II Continental del 1934 (Inglesi); un’Isetta del ’54 e una Porsche 911 Speedster del 1989 (Open).

Check up al cuore. Con un bel drappello di splendide automobili classiche anche fuori concorso, come la Itala 35/45 HP Pechino Parigi del 1907 e le coetanee Isotta Fraschini BN/40 HP e la Delage AB-8, il Reb è anche l’occasione per raccogliere fondi a favore dell’Istituto Nazionale per le Ricerche Cardiovascolari. Partecipanti e ospiti, oltretutto, potranno sottoporsi a un checkup cardiologico grazie alla nuova campagna “Cuori e motori”. A tutti verrà rilasciato il libretto di… uso e manutenzione del proprio cuore. Per informazioni: info@rebconcours.com, rebconcours.com.

Condividi
COMMENTI