Auto
22 giugno 2009 | di Redazione Ruoteclassiche

RELITTO PERFETTO

Arrugginita, ammaccata, depredata di importanti elementi della carrozzeria. Ma, secondo certi indizi, firmata da Revelli di Beaumont. Un testardo appassionato abruzzese ha restaurato una Fiat "Balilla 4 Marce" Bertone del 1935 costruendo da sé, con tornio e lima, i pezzi mancanti. Molti particolari dell'abitacolo sono di origine Lancia.
>BR>Per esempio i rivestimenti sono uguali a quelli dell'"Augusta". Lo stesso dicasi delle maniglie, che però sono più piccole. Negli anni 50, l'esemplare era già piuttosto malconcio, ma il proprietario poteva dirsi fortunato: avere la macchina, all'epoca, era un privilegio di pochi.
>BR>Le condizioni disperate della vettura erano, però, conseguenza dei lunghi anni di abbandono sul piazzale della carrozzeria, più che non l'uso su strade di montagna e di campagna... Oggi, è tornata bellissima.

TAGS fiat
Condividi
COMMENTI