In edicola
28 December 2018 | di Redazione Ruoteclassiche

Ruoteclassiche di gennaio è in edicola

In edicola l'ultimo numero di Ruoteclassiche con - a richiesta - il nostro allegato "L'auto vista dalla Luna".

“Colpo grosso all’Avana” è il titolo della sezione “Regine del passato” del primo numero del nuovo anno, dedicato alla singolare storia di una Mercedes 300 SL del 1955, ritrovata a L’Avana, a Cuba”, e letteralmente fatta a pezzi per trasferirla in Italia, dove è stata riportata al suo originario splendore da un temerario (e testardo) collezionista. In coda, un articolo di due pagine, ne ripercorre la carriera sportiva Oltreoceano, fresca di un ripristino che la ha restituito la sua livrea da gara.

Cuba rientra anche sotto il cappello “Auto nel Mondo”, con un articolo sulle vetture storiche che ancora girano sull’isola caraibica, ampiamente oggetto di “trapianti” con ricambi di fortuna racimolati qua e là.

Rarità da collezione. Tra i “Pezzi unici”, su Ruoteclassiche di gennaio, occhi puntati sulla Fiat 1100/103 Familiare Monviso del 1953, singolare station wagon a tre sole porte. Per le “Impressioni”, un salto all’indietro di ottant’anni ci porta alla scoperta di un’Alfa Romeo 8C 2900 B Touring del 1938, che sarà uno dei lotti più interessanti dell’asta Artcurial prevista per l’8 febbraio nel contesto di Rétromobile.

Battaglia in città. Il “Test a test” vede l’uno di fronte all’altra due modelli low cost: la Citroën Axel 11 R del 1996 e la sua “controparte” romena, la Oltcit Club 11 R del 1990. Le “Nate per correre” sono appannaggio dell’Alfa Romeo Alfetta GT Gr. 2 del 1975. Chiude la prima parte dedicata alle “automobili”, tra le “Classiche domani”, la BMW M850i.

Blocchi e deroghe per le ultratrentennali. Di sicuro interesse per chi è preoccupato di non poter più circolare con la propria storica nelle grandi aeree urbane del Nord la nostra inchiesta sui blocchi del traffico per le cosiddette “Euro 0”, che coinvolge tutta la Penisola, isole comprese, e naturalmente le relative deroghe concesse alle ultratrentennali (e non solo).

Gli appuntamenti del 2019. Una consuetudine del primo numero dell’anno, l’articolo che ripercorre gli anniversari tondi che cadranno nei prossimi 12 mesi, con finestre aperte non solo sulla produzione automobilistica, ma anche su costume, società, sport e spettacolo. Per i “Protagonisti” lasciamo la parola a Luigi Marmiroli in una suggestiva intervista dal titolo “Non solo F. 1 e supercar…”. Tutto da leggere anche il pezzo su Mike Hawthorn, campione del mondo di Formula 1 nel 1958, a sessant’anni dalla sua scomparsa a bordo di una Jaguar.

Un patrimonio da difendere. Per quanto ci riguarda più da vicino, Ruoteclassiche presenta la lista di salvaguardia stilata con la collaborazione di Aci, Asi, AAVS, FCA Heritage, FMI, Registri di marca Alfa Romeo, Fiat e Lancia; la nuova collana di Speciali “Le mitiche”, che ci accompagnerà di febbraio a luglio, e l’ultimo Heritage Day tenutosi in Domus.

Mostre e saloni. L’attualità sarà coperta dai reportage dall’ultima edizione di Milano AutoClassica e da “Le forme della velocità”, curiosa rassegna tematica tenutasi al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano per festeggiare i 60 anni del Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca.

Le gare e i grandi incanti internazionali. Per la sezione “Gareclassiche” presentiamo il calendario delle competizioni imperdibili del 2019, la WinteRace e il risultato della recente Targa Florio Australian Tribute. Le “Aste” spazierano tra gli ultimi eventi di Londra, Los Angeles, Vienna, Torino, Prato e Milano.

Ricordiamo che a richiesta con il numero di gennaio di Ruoteclassiche sarà disponibile l’allegato “Un’annata spaziale”.

Condividi
COMMENTI