Ruoteclassiche di marzo: Lamborghini Countach, i 50 anni del mito - Ruoteclassiche
In edicola
02 March 2021 | di Redazione Ruoteclassiche

Ruoteclassiche di marzo: Lamborghini Countach, i 50 anni del mito

La primavera è alle porte e anche Ruoteclassiche è in edicola! Questo mese vi proponiamo un numero davvero speciale, dedicato a un’icona indiscussa dello stile italiano: la Lamborghini Countach. Scopriamo insieme le auto e i personaggi di questa uscita.

Leggenda vuole che “Countach” fosse un’espressione di stupore nel dialetto piemontese arcaico e, guardando le linee della Lamborghini Countach LP400 è facile comprendere per quale motivo le sia stato dato questo nome. Il suo design ha fatto scuola, con una linea spigolosa e l’iconico profilo a cuneo.
Dopo le prime sperimentazioni stilistiche con le concept car Alfa Romeo Carabo e Lancia Stratos Zero, Bertone ha ridefinito i canoni della “supercar” moderna con la Countach, la summa di uno stile d’avanguardia caratterizzato dall’andamento cuneiforme. Con il suo motore V12 in posizione centrale e le portiere con apertura a forbice, nei primi anni 70, la Countach era l’auto più veloce sul mercato, una vera e propria astronave. Cinquant’anni dopo questa belva emiliana continua a farci sognare ad occhi aperti e ve la raccontiamo, con l’aiuto di un tester d’eccezione: Valentino Balboni, storico collaudatore della Casa del Toro, del resto chi la conosce meglio di lui?

Poker d’inglesi. Considerata l’importanza dell’auto e della ricorrenza, come regina del mese abbiamo scelto una Countach, e non una qualsiasi, un esemplare molto speciale: quello con telaio numero “001”.
Sempre in tema Lamborghini, abbiamo dato uno sguardo al Polo Storico, il dipartimento che si occupa del restauro e della valorizzazione delle vetture storiche della Casa del Toro.
Il Test a test del mese vede un derby sul campo delle “850”, accompagnato da una completa analisi tecnica della piccola berlina di casa Fiat e della Innocenti Mini, due icone Made in Italy degli anni 60.
Amanti delle auto inglesi preparatevi, perché abbiamo in serbo per voi una carrellata di modelli british! Iniziamo con due interessanti variazioni sul tema Morgan Plus 4: la “SLR” e la “TOK 258”, entrambe del collezionista Keith Ahlers. E ancora, l’elegantissima Rolls-Royce 25/30 HP del 1938, realizzata su commissione dalla carrozzeria Thrupp&Maberly. Sempre inglese, ma di tutt’altra categoria, la Ginetta G4, una leggerissima barchetta da corsa venduta in kit di montaggio.

Non solo auto. Tra i personaggi, abbiamo incontrato Gippo Salvetti, noto appassionato e collezionista, che ci ha aperto le porte del Blue Team: una straordinaria collezione con oltre 120 vetture, ma anche camion e autobus Alfa Romeo, oltre ad una sterminata raccolta di immagini e memorabilia relative alla Casa del Biscione. (qui sotto un'anteprima video)
Siamo stati anche a Torino, per il centenario di Giovanni Michelotti e mostrarvi in esclusiva l’archivio di questo grande esponente del design italiano, che ha disegnato oltre 1200 automobili. Insieme a suo figlio Edgardo, riscopriamo migliaia tra figurini e piani di forma di alcune tra le più belle vetture del XX secolo.

Le rubriche e l’allegato. Come sempre, nella rubrica “Gareclassiche”, troverete il riepilogo sui principali eventi sportivi della stagione, così come un’istantanea sul mercato e sulle ultime aste del settore auto d’epoca. Inoltre, insieme a Ruoteclassiche di marzo, troverete l’allegato “Guida al Collezionismo Lancia”, disponibile a soli 5,40 euro in più. Vi abbiamo svelato fin troppo, non vogliamo rovinarvi la sorpresa. Buona lettura!

Condividi
COMMENTI