Eventi
26 ottobre 2018 | di Paolo Sardi

Shelby: le “continuazioni” alla Fiera di Padova

Shelby American partecipa per la prima volta ad Auto Moto d’Epoca ed espone le sue originali due posti, fatte oggi come una volta.

Tra gli stand della Fiera di Padova non sono protagoniste solo le auto d’epoca in senso stretto. Shelby American, al suo debutto assoluto alla rassegna patavina, porta infatti ad Auto Moto d’Epoca quella che è la specialità della casa, ovvero le continuazioni dei suoi gloriosi modelli del passato. Costruite rispettando fino in fondo il progetto originario, sono auto di gusto squisitamente vintage, ma nuove fiammanti, che possono essere addirittura consegnate all’acquirente con tutte le certificazioni richieste dalla FIA per partecipare alle gare classiche.

Le corse nel DNA. Il modello d’accesso alla gamma Shelby Amercican è la Cobra 289 Street Version, che riprende le forme eleganti e pulite della capostipite, presentata al Salone di New York del 1962. Sotto il suo cofano si trova un V8 small block portato a 5,4 litri e capace di 380 cv, una bella potenza specie se rapportata ai 980 kg di peso. La stessa vettura può essere richiesta anche in allestimento racing con il nome Cobra 289 FIA “CSX 7000”, dotata di roll-bar ed eventualmente anche di hard top Le Mans, in abbinamento alla carrozzeria opzionale in alluminio. Sullo stand la “CSX 7000” è esposta in due esemplari, uno dei quali dedicato all’ex pilota Bob Bondurant, che corse in Formula 1 anche con la Ferrari.

Bravi, bis! La Shelby più ammirata alla Fiera di Padova è però l’iconica e muscolosa Cobra 427 S/C “CSX 4000”. Come s’intuisce dal nome, questa variante può montare a richiesta il possente motore V8 da 427 pollici cubi, ovvero da ben sette litri, che ha reso quest’auto una vera leggenda su ruote. Il catalogo Shelby American, va ricordato, comprende anche la Cobra Daytona e la GT40 MKII, che ripropone in tutto e per tutto stile e contenuti dell’auto vittoriosa a Le Mans per quattro volte consecutive dal 1966 al 1969. Queste ultime due vetture non sono tuttavia presenti sullo stand di Padova.

Condividi
COMMENTI