Eventi
18 luglio 2018 | di Laura Ferriccioli

Silverstone Classic, weekend di bolidi e anniversari

Appena spenti i motori del Goodwood Festival of Speed, che hanno furoreggiato lo scorso fine settimana, sta per decollare un altro mega evento annuale di motorismo britannico, il Silverstone Classic, in programma questo weekend, dal 20 al 22 luglio...

Anniversari tondi. Una manifestazione ancora più vasta rispetto al “summer party” che ruota intorno alla popolare cronoscalata nel West Sussex. Non solo: da quando si è disputata la prima gara nel leggendario circuito nel Northamptonshire a oggi sono passati settant'anni esatti, per cui la festa stavolta sarà ancora più grande rispetto alle edizioni precedenti. Per commemorare la prima corsa ufficiale tenutasi nel 1948 sul tracciato allora improvvisato dell'ex base Raf (Royal Air Force), verrà riunita una moltitudine di macchine da corsa iconiche di quella giornata e di quel periodo. Saranno 80, per la precisione, e oltre alle Era (English Racing Automobiles) si vedranno anche le Talbot Lago e le Maserati guidate all'epoca da Lord Selsden, Raymond Mays e Peter Walker.

Un po' di Italia. Prime fra tutte, però, verranno ricordate le due 4CLT/48 ufficiali messe in campo dal Tridente nelle mani di Luigi Villoresi, che trionfò vincitore, e Alberto Ascari. I due assi italiani dominarono nei 65 giri per la felicità degli oltre 100mila sudditi di Sua Maestà accorsi in cerca di euforia da adrenalina nell'austerity del Dopoguerra. Le macchine saranno esposte in pole davanti a uno degli ingressi ai paddock e sfileranno tutte insieme sabato pomeriggio in uno speciale corteo “on track”. Saranno chiamati a festeggiare un compleanno così significativo anche una speciale “squadra” di bolidi famosi da F. 1 che si sono fatti onore sul tracciato negli ultimi trent'anni. A cominciare da una Toleman-Hart TG184 del 1984 fino a una Sauber C30 del 2011, modelli guidati da campioni come Ayrton Senna, Jenson Button e Damon Hill saranno esibiti in continue demo di velocità già da venerdì. Ma non è tutto: basta sottrarre dieci anni ed ecco che un'altra ricorrenza importante si affaccia nella memoria degli appassionati di velocità made in England, e cioè i sessant'anni dalla nascita del British Touring Car Championship, avvenuta nel 1958.

Volvo e Formula Junior. L'anniversario verrà festeggiato fra le altre cose con la presenza della Volvo 850 Estate, che fa parte delle “60 per i 60” che prenderanno parte alle cavalcate celebrative durante i tre giorni del Silverstone Classic 2018. L'auto tornerà con il suo driver del 1994, Rickard Rydell, che siederà di nuovo anche al volante della Volvo S40 con la quale ha conquistato il primo posto sul podio nel campionato del 1998. E, a proposito di raduni, Silverstone rappresenterà questo weekend anche la tappa conclusiva del Formula Junior Diamond Jubilee World Tour, iniziato in Sudafrica nel 2016. Vale a dire che scenderà in pista uno dei più grandi dispiegamenti di macchine da Formula Junior al mondo, con circa 118 esemplari che si daranno battaglia, sabato e domenica, suddivisi in due categorie in base alla posizione anteriore o posteriore dei propulsori.

Omaggio a Daytona. Sabato sera, poi, uno show intitolato “Daytona at Dusk” renderà un particolare tributo alla famosa 24 ore statunitense con auto che vi hanno partecipato. Un'iniziativa dettata dal cinquantesimo anniversario della Ferrari 365 GTB Daytona, altra festa che sarà in primissimo piano durante le tre giornate.

Ci saranno anche i centauri. Per le due ruote hanno confermato la loro presenza all'evento campioni come Wayne Gardbner, Phil Read, Christian Sarron e Freddie Spencer. E fuori dal circuito? Dealer e restauratori daranno vita a un immenso parco auto con diecimila unità in esposizione, confermato dagli organizzatori del Silverstone Classic anche negli anni passati. Una cifra impressionante che unisce sia i pezzi in vendita, sia i veicoli messi in mostra da 120 club di appassionati di marchi automobilisitici. Per ulteriori informazioni vi invitiamo a consultare il sito dell'evento.

Condividi
COMMENTI