Auto
12 January 2006 | di Redazione Ruoteclassiche

SPIAGGIA SENZA MARE

Allestita e accessoriata in stile nautico, circolava tra i carruggi e il porto di Santa Margherita Ligure. Abbandonato il Golfo del Tigullio, si limita adesso a qualche uscita nel parco di una lussuosa villa della Brianza, al riparo dalla salsedine. Niente porte, sedili in vimini e un tendalino per proteggere i passeggeri dal sole.

La carrozzeria senza porte, un tendalino per tetto, i sedili di vimini verniciati a flatting: la guardi e pensi subito al mare. La "Jolly 500", allestita da Ghia elaborando la scocca della Fiat "Giardiniera", è una sorta di piccolo motoscafo terrestre. Guido Lamperti, conservatore del Registro Storico Lancia ma anche appassionato di barche, non ha esitato ad aggiungerla alla sua collezione di "storiche".

Negli anni 60 auto come queste portavano a spasso, nei luoghi di villeggiatura alla moda, allegre brigate di ragazzi delle famiglie bene; la nostra "Jolly", costruita nel 1964 e immatricolata nel '65, proviene infatti da Santa Margherita Ligure (GE). Al momento dell'acquisto, la "Jolly" era in condizioni impeccabili e tale appare oggi, sebbene non sia mai stata sottoposta a restauri. La carrozzeria non mostra la minima ammaccatura, gli interni sono come nuovi e i chilometri percorsi sono appena 14.500.

Diversamente dalle prime "Jolly", basate sulla scocca della "Nuova 500" berlina, questa serie allestita sulla "Giardiniera" offriva notevoli vantaggi di abitabilità. Il passo più lungo di 10 cm consentiva infatti di ospitare comodamente quattro persone e lo sbalzo posteriore più pronunciato, unitamente al motore inclinato di 90 gradi, permetteva di ricavare un ampio vano di carico.

L'abitacolo è come una grande vasca: non ci sono né porte, né vetri laterali, quindi neanche montanti, a parte quelli del parabrezza; chi siede davanti ha come protezione laterale soltanto una catenella, mentre dietro i fianchetti e i corrimano offrono una maggior protezione. I sedili in vimini sono trattati con flatting impermeabilizzante e, sebbene non siano soffici, sono freschi d'estate e lasciano ancor più spazio per le gambe dei passeggeri posteriori. Come optional veniva fornito un tendalino di cotone sostenuto da un telaio d'alluminio componibile.

TAGS fiat
Condividi
COMMENTI