Ritrovamenti
22 April 2020 | di Paolo Sormani

Spunta una Ferrari a Beverly Hills

Chissà da quanto tempo non vedeva il sole della California, questa Ferrari 250 GTE prima serie del 1961. Anni, decenni? Il Beverly Hills Car Club l’ha scovata in un garage di Los Angeles e messa in vendita sul suo sito a 265.000 dollari.

I car guys di lungo corso lo sanno bene: appartenere al club giusto a volte fa la differenza. Il socio “che ne sa a pacchi” può arrivare ad aprirti le porte del garage giusto. Quello dove, poniamo, da decine di anni giace dimenticata una Ferrari 250 GTE 2+2 prima serie del 1961. Un barnfind niente male.

Ritrovamenti californiani. Poteva succedere solo dalle parti del Beverly Hills Car Club, che tramite il suo sito ha posto in vendita la granturismo di Maranello nello stato in cui è stata rinvenuta. Che è piuttosto buono: secondo le fonti locali, questa 250 GTE ha avuto lo stesso proprietario dal 1979. Le targhe originali e l’assenza di ruggine sul pianale e sui passaruota suggeriscono che abbia trascorso la sua intera esistenza in California. La carrozzeria sbiadita è in celeste, con interni molti distintivi in pelle nera contro il rosso dei pannelli e del pavimento. Ciò che più conta è che il numero di matricola del V12 corrisponda al telaio, nonostante abbia conosciuto giorni migliori. Il motore 3 litri tipo 128E (di qui la sigla del modello) è ancora dotato del triplo carburatore quadricorpo Weber 40 DCL/6. Nonostante la cubatura tutto sommato ordinaria per gli standard americani, era in grado di erogare 240 cv a 7.000 giri. La carrozzeria mostra tutta l’eleganza di Pininfarina, che l’aveva disegnata tenendo conto degli studi più all’avanguardia condotti sull’aerodinamica.

Ok, il prezzo è giusto. La Ferrari 250 GT 2+2 è stata la prima vettura costruita a Maranello in numero consistente – 953 esemplari dal 1960 al ‘63, di cui si stima sopravvivano circa trecento della prima serie – che potesse accogliere quattro passeggeri. Il risultato era stato raggiunto allungando il corpo vettura di 300 mm sul telaio LWB passo lungo della 250 GT Coupé da 2.600 mm. Allargandolo di 600 mm e avanzando il motore, Pininfarina ottenne lo spazio necessario per qualcosa di più di una coppia di bambini sui sedili posteriori. La Ferrari è attualmente in vendita per 265.000 dollari, cioè 244.000 euro. Le condizioni generali sono piuttosto buone: non ci sono parti mancanti, il motore è completo e non si notano danni visibili. Con una bella ripulita, la revisione del motore e qualche trucchetto dei loro, ad “Affari a quattro ruote” l’avrebbero messa in vendita anche a trecentomila verdoni. E se finirà all’asta, potrebbe spuntare qualcosina di più. Fateci un pensierino…

Condividi
COMMENTI