News
21 April 2020 | di Marco Di Pietro

“Storie Alfa Romeo” la collana web per Alfisti veri

Il brand del Biscione attinge ai suoi archivi per raccontare agli appassionati una serie di episodi della sua storia e le macchine più significative. La prima rievocazione è dedicata al modello dell’esordio: l’A.L.F.A. 24 HP.

Per tenere compagnia ai suoi appassionati durante il lockdown, l’Alfa Romeo ha inventato un’iniziativa editoriale che utilizza l’immenso archivio del Museo di Arese e del Centro di Documentazione per raccontare la sua storia. Di belle macchine da illustrare e di episodi da ricordare il marchio del Biscione ne ha nel suo passato a profusione: eventi che si intrecciano con il meglio della genialità italiana, ne racchiudono il carattere e toccano ambiti che esulano dal mondo dell’automobile.

Il 24 giugno si avvicina. In questa data il marchio nato a Milano taglierà un nuovo prestigioso traguardo: festeggerà 110 anni, un compleanno che anche noi di Ruoteclassiche celebriamo con la collana “Leggenda Alfa Romeo”, in edicola in abbinamento facoltativo con la rivista dallo scorso febbraio fino al prossimo luglio). “Storie Alfa Romeo” è una collana web dedicata a tutti gli appassionati di automobili. Il Biscione è davvero nel cuore non solo degli Alfisti, ma di tutti gli amanti del bello.

“Storie Alfa Romeo” racconterà curiosità e costume. I fatti correlati allo sviluppo del marchio, e a quello storico e sociale d’Italia, saranno il fil rouge che si dipanerà attraverso i suoi modelli più famosi, accompagnati da foto d’archivio e dalle immagini delle vetture ospitate dal Museo Storico Alfa Romeo di Arese. Come ogni creazione firmata dal Biscione, anche “Storie Alfa Romeo” mette al centro chi siede al volante, ma non solo. Di puntata in puntata, i racconti permetteranno di incontrare piloti e divi, tecnici e stilisti, celebrità e semplici appassionati: i protagonisti della saga Alfa Romeo.

L’esordio dell’A.L.F.A. 24 HP. Per iniziare si parlerà della prima vettura prodotta, la 24 HP progettata da Giuseppe Merosi nella sua casa milanese di via Cappuccio ancor prima che il 24 giugno 1910 venisse registrata a Milano la ragione sociale A.L.F.A. (Anonima Lombarda Fabbrica Automobili). E naturalmente non mancherà l’occasione per rivivere le origini del mito sportivo Alfa Romeo: dal debutto nelle corse nel 1911 alla prima vittoria nella Targa Florio, atto di nascita del leggendario Quadrifoglio.

Condividi
COMMENTI