Auto
01 settembre 2011 | di Redazione Ruoteclassiche

TAGLIO AUTORIZZATO

Nasce berlinetta e si piazza terza alla Targa Florio del 1968. L'anno dopo viene venduta al pilota Aldo Bardelli e l'Autodelta la trasforma in spider. Per vent'anni in un museo tedesco presso Francoforte, è tornata in Italia ed è in perfetta efficienza. Può valere un milione di euro.

Costruita dal 1967 al 1969 in circa 30 esemplari, la "33/2" nacque da un'idea di Carlo Chiti, che consentì alla Casa milanese di rientrare ufficialmente nelle competizioni dopo il ritiro avvenuto nel 1951, l'indomani del titolo mondiale di F.1 vinto da Juan Manuel Fangio con la "159".

Motore Centrale posteriore - 8 cilindri a V di 90° - Alesaggio 78 mm (52,2 mm) - Corsa 52,4 mm (64,4 mm) - Cilindrata 1995 cm³ (2462 cm³) - Potenza 270 CV DIN 9600 giri/min (315 CV a 8800 giri/min) - Iniezione meccanica indiretta Lucas (Spica).
Trasmissione Trazione posteriore - Cambio a 6 marce - Leva di comando centrale - Frizione monodisco a secco - Pneumatici anteriori 4,75x13, posteriori 6,00x13.
Corpo vettura Telaio a elementi tubolari in lega leggera - Sospenzioni anteriori a ruote indipendenti, balestra stabilizzatrice, ammortizzatori idraulici - Sospensioni posteriori a ruote indipendenti, balestra stabilizzatrice, ammortizzatori idraulici - Freni a disco anteriori e posteriori - Sterzo a cremagliera.
Dimensioni e peso Passo 2250 mm - Carreggiata anteriore/posteriore 1336/1445 mm - Lunghezza 3960 mm - Larghezza 1760 mm - Peso a vuoto 580 kg. (780 kg).
Prestazioni Velocità 260 km/h (300 km/h).

I dati fra parentesi si riferiscono al motore di 2, 5 litri.

TAGS Alfa Romeo
Condividi
COMMENTI