Auto
25 febbraio 2011 | di Redazione Ruoteclassiche

TROPPI GRILLI PER LA TESTA

La Fiat "509 Spinto Monza" del 1926 vantava un raffinato motore con albero a camme in testa: troppo moderno per i meccanici dell'epoca e si fece fama di scarsa affidabilità. Questo esemplare sembra abbia partecipato alla Targa Florio. Oggi è testimonial di un colosso della pasta.

Per aumentarne la potenza si pensò d'installare un compressore, ma la Fiat sconsigliò di effetuare l'operazione.

Ad eccezione della parte anteriore, ricostruita a seguito di un incidente, la vettura è conservata...

TAGS fiat
Condividi
COMMENTI