Eventi
23 ottobre 2018 | di Redazione Ruoteclassiche

Tutto pronto a Roma per il secondo Memorial Franco Angelini

Domenica 28 ottobre si svolgerà a Roma un grande raduno che vedrà protagoniste vetture storiche del Biscione, oltre a modelli rari o speciali di altre marche, anche il livrea delle Forze dell'Ordine.

Punto di riferimento. Per trentacinque anni, Franco Angelini ha gestito un'officina Alfa Romeo non lontano dal Gianicolo, una delle zone più suggestive di Roma; e in tutto questo tempo è diventato una specie di mito per tanti alfisti non solo della capitale, che in lui vedevano una sorta di grande saggio. In suo ricordo, il 28 ottobre, il celebre preparatore del Biscione (che seppe farsi conoscere e apprezzare anche all'estero) si svolgerà un evento patrocinato da Arma dei Carabinieri, Aci Storico e Aci Roma, con la partecipazione di Duetto Club Italia.

Seconda edizione. La manifestazione, alla sua seconda edizione, è aperta non solo alle Alfa Romeo, ma anche a tutti gli altri marchi, purché le vetture siano modelli rari o speciali. Grazie al patrocinio di Aci Storico e Aci Roma, gli organizzatori puntano a istituzionalizzare la manifestazione come evento cardine della passione del motorismo storiconella capitale. I Carabinieri, che figurano tra i patrocinatori dell'evento, ospiteranno i partecipanti prima della partenza e parteciperanno con alcune Giulia del loro parco storico.

Anche Angelo Sticchi Damiani tra le personalità presenti. Tra i vip che hanno già annunciato la loro presenza ci saranno Lorenzo Ramacciotti, che ha firmato tutte le Ferrari, Maserati e Alfa Romeo degli ultimi trent'anni, e il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani. Altro aspetto non meno importante dell’evento, curato direttamente dalla figlia di Franco, Anna Angelini, è la creazione di una borsa di studio da assegnare a un meritevole studente universitario, per introdurlo nel mondo dell'ingegneria motoristica ad alto livello. Una sorta di passaggio di testimone virtuale tra i padri del settore della preparazione delle vetture divenute storiche e le nuove generazioni...

Condividi
COMMENTI