Eventi / News
03 marzo 2009 | di Redazione Ruoteclassiche

UN TRICICLO CHE FECE LA STORIA

Fu montato su un triciclo per bambini il primo motore a scoppio funzionante a benzina. Lo si deve a un matematico veronese - Enrico Bernardi - che lo brevettò nel lontano 1882, tre mesi prima di Benz. Si trattava di un monocilindrico ad asse orizzontale destinato inizialmente alle piccole industrie, che però l'inventore applicò a un triciclo in legno costruito per il figlio Lauro, che all'epoca aveva cinque anni. Ora il "giocattolo" è custodito al Museo Nicolis di Villafranca di Verona, insieme con una ricchissima collezione di 130 moto d'ogni epoca.

Tra le curiosità più antiche in mostra, una trentina di motociclette "sottocanna", costruite tra la fine dell'800 e il primo ventennio del '900 e caratterizzate dal posizionamento del serbatoio appeso alla canna del telaio. Fra le meraviglie dei tempi pionieristici delle due ruote si possono ammirare anche la Peugeot da corsa del 1906, evoluzione della 2 cilindri che nel 1905 batté il record mondiale sul chilometro alla velocità di 123 km/h, e la Premier "3½ HP Competition", acquistata a Milano il 21 maggio 1913 per 1180 lire e giunta sino a noi perfettamente conservata.

Per informazioni: www.museonicolis.com

Condividi
COMMENTI