In edicola
08 aprile 2014 | di Redazione Ruoteclassiche

Uno sguardo a Ruoteclassiche di aprile

È l'Alfa Romeo "Giulietta 1.6" a campeggiare sulla copertina del numero di aprile, raccontata in ogni dettaglio utile anche per avvicinarsi all'acquisto. E poi, di seguito, la gloriosa "Giulietta Turbodelta" messa alla frusta in una delle nostre "Impressioni" su strada. Il tocco magico dell'Autodelta di Carlo Chiti si sente appena sfiori il gas. Con il metro di oggi, la potenza forse non raggiunge vette altissime, ma la combinazione di carburatori e compressore fa sentire gli effetti rabbiosi del cosiddetto "calcio nel sedere". Solo 361 gli esemplari costruiti, eppure se ne trovano sui 9000 euro.

"Me ne dia sei metri" è il titolo provocatorio dell'articolo dedicato alla Lincoln "Continental Town Coupé" del 1979, nella sezione "Regine del passato": dotazioni di bordo ricchissime per una berlinona esagerata nelle proporzioni e nella meccanica. Con un motore V8 di 6,6 litri da soli 159 CV a 3400 giri/min.

La "Youngtimer" del mese è la Honda "S 2000 Roadster" (1999-2009), mentre il "pezzo unico" è la Fiat "1100 Wendler" del 1953, coupé fuoriserie commissionata da una giovane funzionaria del consolato inglese in Baviera.

Due inedite curiosità sono la Leyat "Hélica", singolare veicolo del 1921 mosso da un'enorme elica collocata posteriormente e prodotto a Parigi in 27 esemplari, e la Fiat "508 S" Bernardini del 1950, una barchetta di 750 cm³ con meccanica derivata dalla "Topolino". Le "Impressioni" continuano poi con la De Tomaso "Mangusta" (1968) e la Volvo "480 Turbo" (1988).

Una singolare storia del paraurti guiderà il lettore in una selezione delle ultime vetture ad esibire orgogliosamente questo particolare, prima che negli anni 80 cedesse il passo ai fascioni di plastica. La primavera offre poi lo spunto per parlare di racers storici, sotto i cui cofani rombano motori BPM, Alfa Romeo, Lancia e Ferrari.

E poi la nostra consueta panoramica sulle aste più importanti dedicate alle "storiche", gli appuntamenti, la posta dei lettori, l'attualità...

Condividi
COMMENTI