Auto
04 febbraio 2010 | di Redazione Ruoteclassiche

VELOCITÀ APPARENTE

Michelotti ebbe la mano felice nel disegnare questa granturismo sul pianale "B52". Peccato che il motore - il primo V6 prodotto in serie al mondo - erogasse soltanto 70 cavalli, pochi per garantire le prestazioni suggerite dalla carrozzeria.

I pannelli della carrozzeria non erano sagomati, come di consueto, sul mascherone di legno bensì ricavati direttamente da fogli di alluminio sulla base dei disegni in scala 1:1.

TAGS Lancia
Condividi
COMMENTI