News
02 agosto 2012 | di Redazione Ruoteclassiche

VI PIACE LA “250 GTO”? BASTANO 11.000 EURO

L'auto più famosa e desiderata di tutti i tempi è molto probabilmente la Ferrari "250 GTO". Uno dei 39 esemplari di "Gran Turismo Omologata" ("250" indica la cilindrata unitaria del 12 cilindri) costruiti tra il 1962 e il 1964 è stato recentemente venduto a Parigi per circa 24 milioni di euro. Nel caso non disponiate della somma (pochi giorni prima della vendita parigina un collezionista bresciano aveva rifiutato un'offerta da 20 milioni di euro), niente paura: al mondo ci sono almeno un migliaio di vetture (quasi) uguali alla leggendaria creazione del Drake.

Le versioni più raffinate sono quelle con autentica meccanica Ferrari, di varie epoche e cilindrate; tra queste, la più celebre è quella commissionata negli anni 70 da un collezionista tedesco all'italiano Allegretti, che aveva la fortuna di disporre di una carrozzeria di "ricambio" di una "GTO" da competizione, poi montata sul telaio di una "330". Le repliche più diffuse sono però quelle realizzate negli Usa su base Nissan "280 Z" e "ZX" degli anni 70: la maggior parte conserva il motore originale da 2,8 litri, ma molte sono equipaggiate con un classico "Chevy" V8 e alcune con il 12 cilindri della BMW "850 CSI", privato dell'iniezione a favore dei carburatori Dell'Orto.

In alternativa, a un prezzo decisamente conveniente, potete rivolgervi al sito www.italianreplicacarclub.co.uk, che raggruppa possessori di repliche di varie Ferrari e Lamborghini. Qui, per sole 6500 sterline (circa 7800 euro), potrete farvi spedire la carrozzeria di una "250 GTO" che si adatta alla scocca delle Porsche "924" o "944". Se poi una "924" (quotata 3000 euro) la portate inInghilterra, vi restituiranno una Ferrari "GTO" in cambio di sole 9000 sterline (10.800 euro). In ogni caso, qualunque sia il tipo di replica, non scordate di iscriverla al GTO Replica Register, sul sito www.reactionresearch.com/ gtorr

Condividi
COMMENTI