Eventi / News
22 May 2015 | di Redazione Ruoteclassiche

Villa d’Este, ecco l’elenco delle concorrenti

Come consuetudine, solo a poche ore dal via è stato reso pubblico l’elenco delle auto partecipanti al Concorso di Eleganza di Villa d’Este che si terrà a Cernobbio tra domani, sabato 23, e domenica 24 maggio. A contendersi l’ambita Coppa sono 51 vetture suddivise in nove classi ("Stravaganza in movimento"; "Antidepressivi"; "Storia della Phantom"; "Alta sartoria"; "Piloti e Gentlemen"; "Hollywood sul lago"; "L’arrivo dello sportivo"; "Mai abbastanza veloci"; "Due posti contro il cronometro") più un raggruppamento dedicato a "Concept car e Prototipi". Vetture che nella giornata di sabato saranno inizialmente esposte nel giardino dell’Hotel Villa per poi essere esibite in pubblico la domenica nel vicino parco di Villa Erba.

(cliccate qui per vedere l'elenco: participanti-2015)

Annunciata anche la giuria che dovrà eleggere la regina del Concorso, presieduta per l’ennesima volta da Lorenzo Ramaciotti, responsabile del design globale di FCA. Con lui anche Carlo Otto Brambilla (giornalista); Ian Cameron, fino al 2012 capo designer Rolls-Royce; Winston Goodfellow, giornalista e storico dell’automobile; Harm Lagaaij, ex capo design in Ford, Bmw e Porsche; Charls Lord March, organizzatore del Festival of Speed e del Revival Meeting di Goodwood; Adolfo Orsi, storico dell’auto ed esponente della famiglia che fu proprietaria della Maserati dal 1937 al 1969; Stefano Pasini, giornalista e scrittore di libri sull’auto; Patrick le Quément, ex capo del design Renault; Martin Roth, direttore del Victorian&Albert Museum di Londra; J. Philip Rathgen, Classic Driver lifestyle editor.

Un compito non facile il loro. Dovranno decidere quale sarà la vettura che trasmette più emozioni, oltre che la più curata nel restauro. Come potete notare dall’elenco qui sotto, si tratta di tutte auto da sogno, moltissime delle quali realizzate in numero ridotto, se non in esemplare unico, da carrozzieri famosi. Solo sette gli italiani presenti, nemmeno uno per raggruppamento; nove gli statunitensi e i tedeschi, quatro inglesi, quindi numerosi collezionisti dell’Est Europa, austriaci, olandesi, belgi.

Tra le Case automobilistiche rappresentate svettano le Rolls-Royce, ma solo per il fatto di avere una Classe tutta per le Phantom, la vettura più esclusiva mai realizzata dalla Casa inglese che quest’anno festeggia i 90 anni dalla nascita del primo modello. A Cernobbio ci saranno ben sei Phantom, tra cui la Phantom IV che la Regina Elisabetta ordinò per la sorella Margaret nel 1954. Alle quali si aggiungeranno una Silver Cloud II del 1961 e una Camargue del 1979. Otto le Ferrari in gara, quattro le Mercedes, tre le Alfa Romeo e via via le altre.

Immancabile la presenza di Corrado Lopresto, vincitore della scorsa edizione e presente quest’anno con una Osca 1600 GT Berlinetta Touring Superleggera del 1961, già vincitrice di vari premi, tra cui il premio speciale lo scorso anno al Concorso di eleganza di Chantilly, e per la prima volta presente a Villa d’Este. Lopresto se la dovrà vedere nella Classe "Alta Sartoria" con concorrenti di prestigio tra i quali due Ferrari disegnate da Vignale, una Alfa Romeo 1900 C SS e una Chrysler SS disegnate da Ghia, una Jaguar XK140 di Zagato e una originalissima Pegaso Cupula.

Tra le rarità portate da concorrenti italiani, da segnalare anche la OM Superba 665 SSMM carrozzata da Castagna nel 1931, di proprietà di Silvia Nicolis, titolare dell’omonimo museo. Forse la più nota delle OM, grazie anche alla conquista dei primi tre posti della prima Mille Miglia, nel 1927. Tra gli highlight, oltre a quelle citate, gli organizzatori segnalano una Maserati 60/61 “Birdcage” e una Panther Six del 1976. Uscirà da una di queste la vincitrice?

Condividi
COMMENTI