Villa d'Este Style 2024 celebra l'Alfa Romeo 6C - Ruoteclassiche
Cerca
News
03/06/2024 | di Roberto Barone
Villa d’Este Style 2024 celebra l’Alfa Romeo 6C
Sabato 1 giugno si è svolta la tredicesima edizione dell'evento che glorifica la 6C 2500SS vincitrice nel 1949 della prima edizione del Concorso d'eleganza di Villa d'Este
03/06/2024 | di Roberto Barone

Le sponde del lago di Como, sabato 1 giugno hanno celebrato il mito dell'Alfa Romeo 6C 2500SS Villa d’Este, così denominata dopo aver vinto, nel 1954, l'edizione d'esordio dell'omonimo Concorso d'eleganza (quest'anno peraltro assegnato a un'altra vettura del Biscione, una 8C 2300 Figoni). Un evento glamour, il Villa d’Este Style One Lake One Car, nel corso del quale anno si omaggia la sua prima regina, simbolo di eleganza, Dna sportivo e cultura automobilistica.

Sei cilindri in linea. L'evento esclusivo è un'occasione unica per ammirare - grazie alla collaborazione del Riar, Registro italiano Alfa Romeo - alcuni splendidi esemplari della serie 6C, un modello prodotto dal 1927 al 1953, la cui sigla deriva dal 6 cilindri in linea che accoglieva nel cofano e che ha contribuito a creare la leggenda del marchio.

Cinque reginette. Quest'anno, nel corso della tredicesima edizione di Villa d’Este Style, sono stati esposte a Cernobbio ben 12 Alfa Romeo 6C, di cui cinque della reginetta di casa, la rara versione 2500SS Villa d’Este: complessivamente sono state prodotte 38 unità di questa variante e solo 18 sono arrivate sino ai giorni nostri, sparse in giro per il mondo.

La più antica. Per la prima volta ha partecipato alla manifestazione anche un modello di Villa d'Este posseduto per molti anni da un noto stilista milanese e poi ceduto all'attuale proprietario che l’ha portata negli Stati Uniti, da dove è giunta per essere esposta al lago di Como. Era presente anche una 6C 1500 della fine degli anni Venti, la più antica tra quelle censite, oltre a due esemplari da competizione: una 6C 2300 Mille Miglia e una 6C 2300 GT Pescara che ha corso per la Scuderia Ferrari.

COMMENTI
In edicola
Segui la passione
Giugno 2024
In copertina su Ruoteclassiche di giugno la "mamma" di tutte le Lancia Delta da rally, recentemente restaurata da Miki Biasion. Restauro integrale anche per la Mercedes 2 litri che partecipò alla Targa Florio di 100 anni fa e Test a test per due piccole coupé come la Ford Puma e la Opel Tigra. Oltre a un test esclusivo sui biocarburanti condotto con l'Asi e molto altro ancora
Scopri di più >