News / Regolarità
27 febbraio 2018 | di Redazione Ruoteclassiche

WinteRace 2018, casco e guanti ai più giovani

La sesta edizione della WinteRace, in programma da giovedì 1° a sabato 3 marzo, ha fatto registrare un + 20% di iscritti "millennials" rispetto all'anno scorso. Un trend che conferma il consolidarsi di una nuova tendenza: le gare d'auto storiche non sono più solo appannaggio degli "over 50".

"Il fascino e la passione per le auto d’epoca emozionano un target ogni anno più ampio e variegato, dove i giovani giocano un ruolo sempre più importante. I dati sugli iscritti di quest'anno confermano questa direzione.", commenta l'organizzatrice della competizione, Rossella Labate, che sottolinea l'importanza di intercettare i ragazzi con la passione per il motorismo d'epoca, cominciando ad avvicinarli e coinvolgerli negli eventi del settore.

La WinteRace sarà il primo degli appuntamenti che daranno il via al Trofeo Superclassiche Cup 2018 indetto da ACISport. Organizzata da Alte Sfere, la manifestazione gode del patrocinio dei comuni di Lienz e Bressanone, dell'ACI di Treviso e dell'ACI Sport. Ad attendere il vincitore un lingotto d'oro da 100 grammi. In palio poi - e qui a contenderselo potrebbero essere proprio gli equipaggi più giovani - un esclusivo cronografo di Girard-Perregaux, che verrà assegnato a un equipaggio "emergente". 

Tra le vetture più importanti che prenderanno parte alla manifestazione, oltre a una ventina di Porsche moderne, segnaliamo la presenza di tante storiche, tra cui la Bentley 3 Litre del 1925 di Luca Patron e Massimo Casale e ben sei anteguerra tra cui le Lancia Aprila del 1937 degli equipaggi Sisti-Gualandi e Sala-Zanetti, la Fiat 508C del 1937 dei giovanissimi Gaggioli-Pierini, la Lancia Aprilia del 1938 di Canè-Galliani e ancora quelle del 1939 di Salvinelli-Ceccardi e Fontanella-Covelli.

I motori si accendono il 1° marzo, a Cortina d'Ampezzo, dove dopo le usuali verifiche tecniche giovani e meno giovani saranno protagonisti di una intensa due giorni di gara, dai passi dolomitici alle valli austriache.

Condividi
COMMENTI