WinteRace Cortina, tutte le novità dell'edizione 2024 - Ruoteclassiche
Cerca
News
05/02/2024 | di Roberto Barone
WinteRace Cortina, tutte le novità dell’edizione 2024
In programma dal 7 al 9 marzo, la classica gara di regolarità invernale per auto storiche vedrà 70 equipaggi al via. Dovranno percorrere 400 km, suddivisi in due tappe, toccando nuove località
05/02/2024 | di Roberto Barone

L'undicesima WinteRace di Cortina d'Ampezzo, in programma dal 7 al 9 marzo 2024, si avvicina a lunghi passi e la macchina dell'organizzazione, che si appresta ultimare ormai gli ultimi dettagli, è pronta ad accogliere un nuovo carosello di auto storiche. Qui si mescolano glamour, passione e convivialità, senza tralasciare la promozione del territorio. Il collaudato format della classica gara di regolarità dolomitica non viene stravolto, anche se l'edizione 2024 riserva qualche novità, soprattutto per quanto riguarda il tracciato.

Settanta equipaggi al via. Saranno 70 gli equipaggi che si presenteranno al via, di cui 50 alla guida di auto storiche costruite fino al 1999 e 20 con esemplari realizzati dal 2000 in poi, inseriti nella speciale sezione Icon, di particolare interesse sportivo o punti di riferimento della produzione automobilistica mondiale.

I panorami delle Dolomiti. I partecipanti arrivano da tutta Europa e anche da oltreoceano: in particolare da Belgio, Lussemburgo, Montecarlo, Olanda, Svizzera e Messico. I driver dovranno percorrere 420 chilometri, suddivisi in due tappe, sulle strade dolomitiche a cavallo tra Italia e Austria, cimentandosi con circa 60 prove cronometrate.

Nuovo tracciato. Venerdì 8 marzo, dopo la partenza da Cortina d’Ampezzo, la carovana di storiche attraverserà l’Alpe di Siusi affrontando passi alpini, come il Pinei, il Nigra e il Costalunga che non erano mai stati inseriti nei tracciati delle precedenti edizioni della WinteRace. Altre novità sono il transito per Castelrotto, Siusi e Fiè allo Sciliar, la visita del Castello di Prösels, la presentazione delle vetture a Moena, poco prima della sosta a Vigo di Fassa. Il rientro a Cortina d’Ampezzo (la prima auto arriverà alle ore 17), prevede il passaggio a Passo San Pellegrino, Falcade, Cencenighe, Caprile, Selva di Cadore e Passo Giau.

La seconda tappa. Sabato 9 marzo piloti e navigatori affronteranno in senso inverso il Passo Giau, per superare poi nell’ordine Forcella Staulanza e Forcella Cibiana. In questa tappa le vetture sfileranno a Pieve di Cadore da dove, successivamente, raggiungeranno il Passo di Sant’Antonio. Dopo il transito per Padola, sosteranno a Passo Monte Croce di Comelico poi a Dobbiaco. Il rientro seguirà la strada verso il Lago di Misurina, il successivo Passo Tre Croci per tagliare il traguardo, infine, ancora a Cortina.

Opere d'arte. I premi quest'anno saranno realizzati dall'artista veneto Cristiano Pasqual noto per la sua maestria nella lavorazione della ceramica. La sua abilità nel plasmare l'argilla e la sua sensibilità aggiungeranno ulteriore valore alla manifestazione. Per aggiornamenti e ulteriori informazioni consultare il sito ufficiale della WinteRace.

COMMENTI
In edicola
Segui la passione
Febbraio 2024
In copertina sul numero di febbraio di Ruoteclassiche due utilitarie popolari che oggi sono inseguite dai collezionisti: la Fiat 126 e la NSU Prinz 4L
Scopri di più >