Youngtimer nr.22: match Porsche tra orgoglio e pregiudizio- Ruoteclassiche
In edicola
13 November 2021 | di Redazione Ruoteclassiche

Youngtimer numero 22: il match Porsche, tra orgoglio e pregiudizio

L’attesa è finita, Youngtimer di Novembre-Dicembre 2021 è in edicola! Ecco le protagoniste di questo numero imperdibile.

Le tifoserie sono sempre caratterizzate da uno zoccolo duro di appassionati ortodossi. Nel mondo automotive questa intransigenza diventa piuttosto evidente quando si parla di marchi blasonati, come nel caso della Porsche. I porschisti più zelanti, infatti, non considerano altri modelli se non 356 e 911, quelle con il tradizionale motore boxer montato a sbalzo e, rigorosamente, raffreddate ad aria.
Noi siamo di vedute più ampie e apprezziamo anche le altre Cavalline di Zuffenhausen, che esulano dall’archetipo della sportiva con motore posteriore ideata da Ferdinand Porsche. Per questo motivo, nel nostro Match, abbiamo radunato auto come la 928, spinta da un potente V8, nonché l’unica Porsche insignita del titolo “Auto dell’Anno 1978”. C’è poi la Porsche 911 serie 996, un modello spartiacque: per la prima volta, il modello più iconico del marchio faceva ricorso al raffreddamento a liquido e rinunciava ai caratteristici fari circolari. O ancora la Boxster serie 986, la roadster entry level della gamma e infine la 944, esimia esponente della famiglia delle GT con schema transaxle. Auto emozionanti e fruibili che vale, sicuramente, la pena riconsiderare. Le abbiamo portate in pista sul circuito del Porsche Experience Center di Castrezzato (BS) per saggiarne le doti di guida ma anche (ri)scoprire i loro pregi e difetti.

Consigli per gli acquisti. Passando alla rubrica “Budget” iniziamo con la Volkswagen Golf V R32, la più potente tra le Golf a metà anni 2000. Sotto un’estetica votata all’understatement, la R32 celava un 3.2 litri V6 abbinato alla trazione integrale: una perla rara in grado di coniugare la praticità delle cinque porte e le performance del poderoso motore sei cilindri.
Come seconda proposta troviamo una sportiva di razza, la Lotus Exige: la sorella maggiore della Lotus Elise emoziona tutt’oggi con un handling eccezionale e un’esperienza di guida senza filtri. Quanto di meglio si può desiderare per andare a caccia di curve e tornanti.

C’era una volta a Campogalliano. La Supercar di questa uscita è un’auto davvero straordinaria, la Bugatti EB110. Hypercar rivoluzionaria, trent’anni fa riportò in auge il brand Bugatti dopo decenni di oblio. E, sebbene, l’avventura Bugatti Automobili S.p.a. sia durata pochi anni, la EB110 fu in grado di ridefinire gli standard delle super GT anni 90. Ve la raccontiamo per filo e per segno a pagina 48.
Nel Car Configurator troviamo invece un’auto apprezzatissima e molto comune sulle nostre strade, la Abarth 500. La versione derivata dalla Fiat 500 del 2007 è già nel mirino dei collezionisti però trovare esemplari totalmente originali (e ben tenuti) non è un’impresa facile. Ma niente paura, perché vi sveleremo a cosa stare attenti per accaparrarsi l’esemplare giusto!

A volte ritornano. La Ferrari Testarossa è una delle icone indiscusse degli anni 80. Un’auto che ha fatto scuola inaugurando un nuovo corso stilistico per la Casa del Cavallino ma soprattutto per essere riuscita a sintetizzare, magistralmente, le suggestioni del suo tempo.
Officine Fioravanti, giovane società italo-elvetica, partendo da questo capolavoro, lo scorso 4 ottobre ha presentato la sua Testarossa 2.0 con un’anteprima spettacolare al porto di La Spezia. Un “restocustom” d’autore che ha conservato al 99% l’identità del modello, migliorandone la tecnica al fine di rendere la vettura pienamente fruibile e godibile anche ai giorni nostri. Volete saperne di più? Date un’occhiata alla nostra rubrica “Crazy”.

I grandi eventi. Su Youngtimer numero 22, ovviamente vi parleremo anche degli eventi e dei personaggi, straordinari, che animano il mondo del collezionismo. Per questo, nella rubrica “Meeting” vi proponiamo il resoconto della nostra emozionante domenica motoristica a Vallelunga con il Youngtimer Show Buy&Drive o, ancora, l’indimenticabile galà per le premiazioni del Best in Classic e l’intensissima edizione 2021 della fiera Auto e Moto d’Epoca svoltasi a Padova.
Cos’altro volete sapere? Vi abbiamo svelato fin troppo, correte in edicola!

Condividi

Bacheca

COMMENTI