Aste / Auto / Eventi / News
02 luglio 2014 | di Redazione Ruoteclassiche

“250 GTO” all’asta, sarà la Ferrari dei record?

Un evento a dir poco eccezionale si consumerà il prossimo 14 agosto a Quail Lodge, in California, dove la Casa d’aste inglese Bonhams metterà in vendita la Ferrari 250 GTO del 1962 della Collezione Maranello Rosso. Basteranno 50 milioni di dollari per accaparrarsela?

Dopo il successo dell’incanto di Goodwood, con il record di 13,5 milioni di euro battuti per una Ferrari 375 Plus da competizione del 1954, Bonhams si appresta a spuntare quello che probabilmente passerà alla storia come il record dei record: la Casa d’aste inglese metterà in vendita nientemeno che una Ferrari 250 GTO del 1962, la più esclusiva auto al mondo e la più cara in assoluto di tutte. Secondo quanto annunciato e poi smentito negli ambienti collezionistici, l’ultima trattativa di una Ferrari 250 GTO sembra sia avvenuta lo scorso anno sulla base di circa 50 milioni di dollari. Saranno sufficienti anche questa volta?

La 250 GTO in questione è quella appartenuta a Fabrizio Violati, noto collezionista italiano scomparso nel 2010, fondatore del museo Maranello Rosso di San Marino. Si tratta di una GTO del 1962, la diciannovesima prodotta delle 33 costruite (n. di telaio 3851 GT), che Violati ha acquistato nel 1965. Andrà all’asta in Usa il 14-15 agosto in occasione del concorso di eleganza di Pebble Beach e delle gare storiche di Monterey, due eventi che richiamano in California i più famosi collezionisti del mondo.

Facile prevedere una quotazione record. Anche perché è rarissimo che un possessore di questo gioiello sia disposto a disfarsene. La 250 GTO non sarà però l’unica Ferrari di Maranello Rosso ad essere messa in vendita: all’asta di Bonhams saranno vendute altre nove Ferrari della Collezione, delle quali però non si conoscono ancora i nomi.

G.M.

Condividi
COMMENTI