Arriva il programma Premium per le youngtimer Ferrari - Ruoteclassiche
News
27 January 2021 | di Paolo Sormani

Arriva il programma Premium per le youngtimer Ferrari

Il programma di servizio post-vendita Premium è dedicato alle auto del Cavallino a partire dagli anni Novanta e a quelle con oltre 10 anni di vita, che dà anche l’accesso privilegiato alla certificazione di Ferrari Classiche.

Fare da sé non sempre basta a fare per tre. Soprattutto quando sotto il cofano di una Ferrari i cilindri sono come minimo otto. Il valore intrinseco e la costante attenzione del mondo dei collezionisti verso le youngtimer di Maranello ha spinto il Cavallino a creare Premium. È un programma che, oltre alla manutenzione ufficiale ordinaria e preventiva, amplia i servizi post-vendita a una serie di modelli a partire dai primi anni Novanta al 2010. La lista comprende le granturismo 456 GT / GTA (1991-1992), le 456 M GT/GTA (1998), le 550 Maranello (1996) e Barchetta (2001), tutte le versioni della 360 Modena a partire dal ’99, la Enzo e la 575 Maranello del 2002, la 575 Superamerica del 2005; tutte le versioni della 612 Scaglietti e della F430, la 599 GTB Fiorano e le più recenti 599 SA Aperta e 599 GTO. Oltre alla manutenzione programmata, l’attestato Ferrari Premium permette l’accesso privilegiato alla Certificazione di Ferrari Classiche e si affianca alle garanzie del programma New Power, che può essere esteso fino a al 15° anno di vita della vettura.

Lunga vita al Cavallino. Ferrari Premium è l'ultimo nato tra gli esclusivi programmi post-vendita della Casa. Fra i più completi e flessibili, assicura il mantenimento del valore e delle prestazioni della vettura, preservandone allo stesso tempo la sicurezza, con la sostituzione delle componenti soggette a usura nel tempo ad un prezzo agevolato. Il piano di manutenzione preventiva prevede l’installazione di un pacchetto di ricambi dedicato al gruppo dell’alimentazione, alla lubrificazione, idroguida e l’impianto freni. Quando le loro Ferrari raggiungono la… maggiore età compiendo i primi 20 anni, i clienti in possesso dell’attestato Premium possono avere un accesso privilegiato all’ambita certificazione Ferrari Classiche, che attesta l’autenticità del modello.

Dal programma standard al New Power. Breve riepilogo: ogni Ferrari che lascia Maranello può contare su una garanzia standard di 36 mesi e su Genuine Maintenance, il piano di manutenzione programmata ordinaria per i primi sette anni di vita. Successivamente, la garanzia di fabbrica può essere estesa per altri 24 mesi e dal 6 ° al 15 ° anno è possibile stipulare il programma New Power. Ora i proprietari che hanno beneficiato dei sette anni di manutenzione gratuita possono estendere il programma di manutenzione Main Power. Questo include anche la formula New Power, la quale fornisce copertura sui principali componenti meccanici fino al 15 ° anno dalla registrazione. A titolo di esempio, fra i modelli che possono usufruire delle cure di Ferrari Premium, facciamo notare che – quotazioni di Ruoteclassiche alla mano – in condizioni eccellenti la 360 Modena si è attestata sui 70mila euro, le 456 M/GT sui 55mila. La 550 Maranello veleggia sui 90mila, mentre la magnifica Enzo (400 esemplari prodotti) è già decollata verso il milione e mezzo di euro... Meglio trattarle con i guanti bianchi.

Condividi
COMMENTI