Asi Motoshow 2023, ventesima edizione a Varano de’ Melegari - Ruoteclassiche
Cerca
Moto
16/05/2023 | di Fulvio Zucco
Asi Motoshow 2023, ventesima edizione a Varano de’ Melegari
Nel weekend del 12-14 maggio la manifestazione è tornata sul circuito in provincia di Parma. Oltre 700 le moto esposte e portate in pista
16/05/2023 | di Fulvio Zucco

Annata densa di avvenimenti e anniversari da celebrare, l'edizione 2023 di Asi Motoshow, la ventesima. Iniziata il venerdì con l’inaugurazione da parte delle due ruote della Polizia Stradale e i primi turni di prove sul circuito, è proseguita il sabato con altre prove, sfilate e appuntamenti culturali presso lo stand Asi. Si spaziava dalla presentazione del libro su Valentino Rossi di Nico Cereghini alla conferenza sulla rivalità di un tempo fra Gilera e Moto Guzzi; dalla presenza di Franco Uncini che ha incontrato il pubblico al talk show sulla Yamaha TZ, definita “la moto da corsa democratica” per aver accompagnato in pista numerosissimi piloti.

Bisnonne in quantità. Attirava lo sguardo di molti lo spazio che ospitava le due (ma anche tre o quattro) ruote centenarie, che non si sono poi fatte mancare il loro turno di giri in pista, fra la curiosità del pubblico. Il veicolo più antico presente, a questo proposito, era la Chizzolini del 1897, quadriciclo esposto nello stand Asi. Festeggiato anche il secolo di BMW Motorrad, con un’esposizione davvero variegata, fra veterane, moto anni 60, 70 e 80, sidecar e una nutrita pattuglia delle celebri entrofuoristrada GS. Asi Motoshow, tra l’altro, è stato anche l’occasione per ricordare i 40 anni dalla prima gara motociclistica sul tracciato di Varano, nel 1983.

Sfilate di ogni genere. Tante le parate fra una batteria e l’altra; particolarmente apprezzate quella dei “cinquantini”, le piccole moto che sono state per almeno due decenni il sogno di tutti i ragazzi di 14 anni; poi “Le ragazze del Sol Levante”, con le più iconiche motociclette giapponesi e, per finire, la parata dei campioni la domenica, con ben dieci titoli iridati rappresentati in pista da piloti come Marco Melandri, Franco Uncini, Gianfranco Bonera, Carlos Lavado e altri ancora. Molti i registri e club di marca presenti: Benelli, Laverda, Gilera, Aermacchi… e poi ancora le 125 a due tempi che facevano impazzire i sedicenni degli anni 80 e 90 e le MV Agusta dei tempi d’oro, quando la Casa varesina vinceva quasi invariabilmente.

Vicini ai collezionisti. Apprezzata infine la presenza dell’Intergruppo parlamentare per il motorismo storico, con l’onorevole Giovanni Tombolato e il senatore Stefano Corti, sceso anche in pista con una britannica Ariel, a dimostrare la sensibilità verso gli appassionati e le loro problematiche, dalla periodicità delle revisioni alle certificazioni e alla possibilità di riottenere le targhe storiche per le loro due ruote.

COMMENTI
In edicola
Segui la passione
Maggio 2023
Ruoteclassiche di maggio viaggia nel tempo con uno Speciale Coupé
Scopri di più >