Aste
07 April 2021 | di Gilberto Milano

Aste: è l’ora delle instant classic

A partire dalle 23:00 di sabato 10 aprile andrà in onda dalla sede di Bonhams sul Sunset Boulevard di Los Angeles una vendita di auto da collezione contemporanee che solo la capitale del cinema mondiale e gli Emirati Arabi avrebbero potuto ospitare: 32 supercar da sogno con percorrenze stradali ridottissime. Se non fosse per la presenza di una manciata di youngtimer che hanno fatto salire l’età media al 2010 si potrebbe tranquillamente parlare della vendita di supercar a “km zero”.

Un’asta simile si è tenuta lo scorso novembre da parte di RM Sotheby’s negli Emirati Arabi con discreto successo. Sono le conseguenze dirette delle vendite online, le uniche possibili oggi, che hanno spinto le Case a introdurle sempre più massicciamente nei propri cataloghi e i collezionisti ad acquistarle quasi a scatola chiusa pur di dare sfogo alla propria passione. Del resto, cosa c’è di più sicuro dell’acquisto a distanza di un’auto nuova?
Bonhams consente non solo la visione delle vetture su appuntamento presso il Petersen Automotive Museum sul Wilshire Boulevard, nel centro di Los Angeles, ma data l’impossibilità di muoversi della stragrande maggioranza dei potenziali acquirenti, la Casa d’aste londinese offre la possibilità di fissare una ispezione virtuale personalizzata delle vetture con l’aiuto di uno specialista.

I pezzi più pregiati. A contendersi la Top Ten dell’asta sono in particolare le McLaren, presenti con sei esemplari, tra cui l’ultima nata, la McLaren Elva, un bolide stradale ispirato alle Speedster degli anni ’60, realizzata in fibra di carbonio, prima roadster prodotta dalla Casa inglese e la più leggera delle McLaren moderne. Quella offerta è il 45° esemplare dei soli 149 prodotti. È dotata di motore centrale V8 biturbo da 4.0 litri con 814 CV, 322 km/h di velocità massima e un tempo di accelerazione nel 0-100 di soli 3.0 secondi. Viene offerta con una stima di 1,4-1,8 milioni di euro.
Con la stessa stima e praticamente con le stesse prestazioni è offerta anche la McLaren Senna GTR del 2019, vettura da pista con un nome leggendario, la 21ma delle 75 prodotte e solo 80 chilometri di percorrenza. Un’altra McLaren Senna, ma stradale, con lo stesso motore V8 biturbo e 789 CV, una delle 500 prodotte, è stimata invece tra gli 800.000 e i 930.000 euro. Chiudono la rappresentanza della Casa inglese una 600LT Spider del 2020 con 640 km percorsi (230.000-270.000 euro); una 720S del 2019 con poco meno di 11 mila chilometri di percorrenza (230.000-260.000 euro); e una 600LT del 2019 con 3.200 km percorsi (210.000-240.000 euro).

Le youngtimer. Il catalogo dei sogni prosegue con nove Ferrari delle quali la più recente è una F8 Tributo del 2020 stimata 330.000-360.000 euro mentre tra le youngtimer spicca una 512 BBi del 1983, una delle 1.007 prodotte con meno di 40.000 km percorsi da nuova, stimata 190.000-230.000 euro. Meritano una segnalazione anche una Ferrari 512 TR del 1993 (190.000-230.000 euro) e una Porsche 930 3.3 Turbo del 1979 con 67.000 km percorsi in 42 anni e in perfette condizioni, stimata 110.000-130.000 euro.
Altra contendente al titolo di reginetta dell’asta è una Saleen S7-LM del 2007, una delle tre costruite, un bolide con 1000 CV di potenza prodotti da un V8 biturbo di 7.0 litri, che potrebbero salire fino a 1300 se si utilizzasse un carburante da corsa con più di 91 ottani. Un’auto che in 14 anni ha percorso solo 480 km, appartenuta a un solo proprietario e per tutto questo stimata tra gli 850.000 e i 1.100.000 euro. Non da meno anche una Ford GT Heritage Edition del 2019, dotata di un motore V6 di 3.5 litri con 647 CV e solo 1.600 km di percorrenza. Per lei sono richiesti tra gli 800.000 e i 930.000 euro.

Il catalogo. Sognare non è vietato e anche solo la lettura del catalogo, con le caratteristiche tecniche e la storia di ognuna di queste vetture spettacolari, è di per sé un godimento per la mente. Nel caso si voglia partecipare all’asta o chiedere informazioni basta collegarsi al sito di Bonhams.

TAGS aste Bonhams
Condividi
COMMENTI